Accuse a Mingo, l'ex inviato di Striscia si difende - Notizie.it
Accuse a Mingo, l’ex inviato di Striscia si difende
Gossip e TV

Accuse a Mingo, l’ex inviato di Striscia si difende

Dopo le accuse di truffa l’ex inviato di Striscia La Notizia Mingo ha deciso di difendersi pubblicamente

L’ex inviato di Striscia La Notizia Domenico De Pasquale, in arte Mingo, è stato accusato di truffa per un totale di 170.000 euro. Le accuse recate al giornalista sono di aver falsato diversi servizi, con l’aiuto della moglie e della sua segretaria. Mingo però non ci sta e sostiene a spada tratta una versione diversa da quella degli avvocati del programma di Antonio Ricci, facendo delle dichiarazioni scottanti.

Per prima cosa De Pasquale ha raccontato che a Striscia La Notizia sono tutti attori prima che giornalisti: “A Striscia ci sono solo attori e nessuna redazione”, Mingo continua negando poi l’accusa di essersi messo in tasca 21.000 euro, sempre a discapito del programma televisivo: “Dipende da cosa si intende per vero o falso, nel nostro lavoro molto spesso si parte da fatti veri, che in taluni casi, come in quelli contestati, hanno un epilogo scenico.

Ma si tratta di una procedura ben diversa dall’inventare una storia. E comunque, io avevo un contratto di attore televisivo, posso documentarlo, il che vuol dire che il nostro ruolo era a cavallo tra verità e finzione”.

Mingo inoltre afferma che la redazione dello show fosse al corrente in anticipo di qualsiasi servizio, prima che esso fosse mandato in onda, e si difende da quelli che hanno sostenuto che ben 10 dei suoi servizi fossero falsi: “E comunque a Striscia arrivava il premontato dei servizi, di solito della durata di 15-20 minuti di cui (sempre per contratto) si riservavano di fare tutte le verifiche necessarie prima di decidere se utilizzare il materiale, di cui andava in onda una versione di massimo 3 minuti”.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche