> > Sanremo 2022, Domenica di Achille Lauro: testo e significato

Sanremo 2022, Domenica di Achille Lauro: testo e significato

achille lauro domenica testo

Sanremo 2022, Domenica: testo e significato del brano di Achille Lauro.

Dopo il debutto al Festival di Sanremo con il brano Rolls Royce nel 2019, Achille Lauro torna sul palco dell’Ariston per il quarto anno consecutivo.

Nell’edizione 2022, il cantante porta in scena una canzone intitolata Domenica: scopriamo testo e significato.

Sanremo 2022, Achille Lauro: Domenica

Si intitola Domenica ed è il brano che vede Achille Lauro al Festival di Sanremo per la quarta volta consecutiva, tre in gara e una come ospite. Con 26 dischi di platino e 12 dischi d’oro, il cantante porta sul palco dell’Ariston un pezzo che, come vuole il suo stile, mescola alla perfezione pop e rock.

Achille Lauro non si esibisce da solo, ma con Harlem Gospel Choir, un grande coro gospel americano.

Domenica: testo

È come i cani che si annusano, oh no

Oppure i gatti che girano al porto

Negli occhi è rock ‘n’ roll

Sembra ti tocchino

Oh my God

Città peccaminose

Donne pericolose

L’amore è un’overdose

150 dosi

Oh sì, sì

Fanculo è Rollin’ Stone

Ah ah ah

È zucchero e lampone

Mi ingoia come un boa

Lei dice “come osi”

Poi mi spoglia

È come un ladro

No

Le tratto bene se no si innamorano ah, ah

Più tardi in camera

Sì poi ti chiamerò

È come fosse domenica

Baby, è ancora presto, presto

È come fosse domenica

Si domani poi vedrò

Come no

È come fosse domenica Domenica

È come fosse domenica Domenica

Oh no, no

E se li fisso non rispondono

Esco dal bagno con 3 figli e moglie

E mamma guarda come dondolo

Ho un brutto voto dopo il compito

La sposo? La sposo, come no

Le voglio bene ma mi dò per morto

Ah ah ah

Sta vita è un roller coaster,

Romanzo rosa, no piuttosto un porno

Oh

È come fosse domenica,

Baby è ancora presto, presto

È come fosse domenica

Sì, domani poi vedrò

Come no

È come fosse domenica

Domenica

È come fosse domenica

Domenica

Oh no no

Domenica: significato

Domenica di Achille Lauro, così come tutti gli altri brani in gara al Festival di Sanremo, è stato ascoltato in anteprima dai giornalisti, che l’hanno così definito:

“Quanto di più punk ascoltato a Sanremo negli ultimi vent’anni (nonostante la coda finale melodica)! Ritmo martellante per una relazione che gioca sulla libertà. E con questo pompare di casse davvero la domenica…è sempre ancora troppo presto”.

Intervistato da RaiPlay, Achille Lauro si è limitato a sottolineare che Domenica è un brano che, da un punto di vista tematico, è “una vera e propria sorpresa“.