×

Acmf, concerto di talenti per festeggiare migliori compositori di film italiani

featured 1384073

Roma, 15 giu. (Labitalia) – Quarto compleanno in vista per l’Associazione compositori musica per film (Acmf), a pochi giorni dal primo anno della scomparsa del suo presidente onorario Ennio Morricone. Nell’appuntamento con la stampa, previsto per il 18 giugno alle ore 11, verranno annunciati, dagli studi della Digital Records di Roma, i contributi musicali live dei soci che verranno mandati in streaming nella giornata seguente, quella del 19 giugno (a partire dalle ore 17).

"Il 19 giugno 2021 Acmf compie il suo quarto compleanno, e per festeggiare l'evento ha organizzato un concerto collettivo in cui saranno coinvolti una quarantina di compositori e dove non mancheranno omaggi ad alcuni grandi compositori, quali il presidente onorario Ennio Morricone, Nicola Piovani, Luis Bacalov, Carlo Rustichelli, Fiorenzo Carpi, Bill Conti", anticipa il presidente Acmf Pivio.

“Sarà – prosegue il compositore – un giorno di festa, un giorno in cui sensibilizzare l'opinione pubblica e gli addetti ai lavori su quanto la musica sia fondamentale nel racconto drammaturgico di un film.

Proprio per questo Acmf, che già in passato ha organizzato eventi simili quali un concerto del 2018 all'auditorium della musica di Roma o al Teatro Regio di Torino nel 2019, nonostante le difficoltà logistiche che ancora non consentono una vera e propria ripartenza dei concerti dal vivo in presenza, ha deciso di dare comunque un segnale forte con questo evento, che chiameremo The acmf day, e che sarà disponibile gratuitamente in streaming sui principali social dedicati”.

L'Associazione compositori musica da film (Acmf) racchiude i più importanti autori di musiche applicate alle immagini del nostro paese (tra le sue fila: premi David di Donatello, Nastri d'argento, anche premi Oscar). Ennio Morricone aveva accettato di ricoprirne la presidenza onoraria poiché Acmf è pensata come risposta al dilagare anarchico di regole e criteri arbitrari, ed ha come parole chiave qualità, creatività, serietà e grande prestigio.

Acmf è impegnata nella tutela dei diritti dei compositori, si oppone ad ogni omologazione ed è schierata anche contro il commercio e la distribuzione non regolamentati della musica; rappresenta i propri associati nella loro vita professionale, incentivando regole eque e trasparenti (dalla creazione alla realizzazione, alla gestione del diritto d’autore, promuovendo la diffusione della cultura e della creatività musicale).

The Acmf day sarà visionabile in tutto il mondo attraverso una diretta streaming che sarà trasmessa dalle postazioni social youtube dell’associazione e della Digital Records; tra i soci promotori di questa realtà associativa, compositori del calibro di Stefano Caprioli, Riccardo Giagni, Andrea Guerra, Stefano Mainetti, Lele Marchitelli, Claudio Messina, Roberto Pischiutta, Kristian Sensini, Giuliano Taviani; e tra i soci onorari Michael Nyman, Nicola Piovani, Roger Waters, Hans Zimmer. Tra le fila dei soci membri, oramai oltre un centinaio, troviamo giovani talenti del nostro Paese accanto a nomi illustri e dalla carriera consolidata ed internazionale.

Presenti in conferenza stampa i membri dell’attuale direttivo Acmf: il presidente Pivio (insieme ad Aldo De Scalzi ha dato vita ad un lungo sodalizio artistico nel campo della musica da film; ottenuta la notorietà internazionale con Hamam – Il bagno turco diretto da Ferzan Ozpetek, ha composto ad oggi oltre 150 colonne sonore sia per il cinema che per la televisione, vincendo 3 David di Donatello e 4 Nastri d'Argento; dal 2018 è presidente di Acmf); Alessandro Molinari (reduce dal recente successo della commedia cinematografica Addio al nubilato diretta da Francesco Apolloni con Laura Chiatti, Antonia Liskova, Chiara Francini e Jun Ichikawa, della quale ha scritto le musiche; attualmente è vice presidente di Acmf).

E ancora: Pasquale Catalano (compositore pluripremiato, vincitore dell'Oscar canadese nel 2011 e autore recentemente anche della colonna sonora della fiction Il Commissario Ricciardi su Rai1; l’ultimo suo premio importante è il Nastro d’argento 2020 per la migliore colonna sonora per La dea fortuna, pellicola diretta da Ozpetek); Stefano Mainetti (docente di Musica applicata alle immagini al Conservatorio di Santa Cecilia di Roma, nonché compositore e direttore d’orchestra dalla esperienza e notorietà internazionale).

Atteso anche il compositore Andrea Guerra, entrato lo scorso anno nell’Academy di Los Angeles (Academy of motion picture arts and sciences) tra i nuovi membri ammessi al comitato che ogni anno assegna i premi Oscar.

Contents.media
Ultima ora