Additivi olio motore: quali sono i migliori
Additivi olio motore: quali sono i migliori
Motori

Additivi olio motore: quali sono i migliori

Additivi olio motore: quali sono i migliori
Additivi olio motore: quali sono i migliori

Viene spesso trascurato, ma l’olio per il motore, specie se additivato, è di estrema importanza per il funzionamento della propria auto.

Molto spesso le persone tendono a dimenticare l’importanza dell’olio per il motore, tenendo cura più che altro dell’olio per il carburante, ricordandosene solo ogni due o tre mesi, quando è giunto il momento di cambiarlo, ignorando il fatto che l’olio per il motore, ai fini della salute della propria auto, è più importante di quello per il carburante.

A cosa serve l’olio per il motore? Dove acquistarlo? Come aggiungerlo alla propria auto?

Partiamo dal presupposto che, di solito, nel manuale delle istruzioni della propria auto vi è anche una sezione specifica dedicata proprio all’importanza dell’olio per il motore e a quale sia il tipo di olio consigliato per la vostra auto in particolare.

E’ ormai risaputo che l’olio per il motore venduto negli appositi negozi contiene additivi, la cosa meno risaputa è a cosa serve l’olio per il motore.

Chi ha un po’ di conoscenza in materia, spesso ritiene che l’olio per il motore serva a conservare la frizione in uno stato ottimale e a preservare la propria auto, in generale, dall’usura, ma l’importanza che l’olio per il motore ha supera, di gran lunga, queste due sole funzioni.

Importanza dell’olio per il motore

Gli scopi principali di un olio per motore sono due: lubrificare le parti in movimento del motore, così da prevenire l’usura della frizione, e proteggere le parti metalliche da corrosione e/o ruggine. E’ molto raro che un olio per il motore riesca a svolgere in pieno le due funzioni, così l’olio per motore venduto sul mercato, molto spesso, si compone di additivi particolari, come i detergenti, i disperdenti, gli antiacidi, i modificatori di frizione e i modificatori di viscosità. Ognuno di questi additivi svolge una funzione ben precisa per la salute del motore.

Questi particolari additivi per olio del motore, nel complesso, mantengono in salute il motore, trasformando l’olio comune nel tipo di olio necessario affinché il motore stesso svolga le funzioni che è chiamato a svolgere rispettando in pieno le sue potenzialità ed, inoltre, proteggono la superficie metallica dell’auto dall’usura, mantengono gli acidi sotto controllo e freddo il motore, facendo disperdere il calore dalla sua superficie, prevenendone il surriscaldamento.

Pochi paragrafi fa, dicevamo che ogni additivo aggiunto nell’olio per il motore svolge una funzione precisa.

Vediamoli nello specifico. I detergenti, ad esempio, mantengono la carrozzeria dell’auto pulita; i disperdenti, in collaborazione con i detergenti, garantiscono all’olio la capacità di mantenere il motore pulito, tenendo lontano lo sporco dalla superficie metallica di contenimento, così da non causare guasti alla propria auto; gli antiacidi sono una classe di additivi a parte, fondamentali per neutralizzare gli acidi che il motore stesso produce regolarmente e che, altrimenti, lo corroderebbero e lo danneggerebbero. Infine, i modificatori di viscosità e di frizione. I primi servono a garantire la viscosità dell’olio stesso nelle varie temperature e condizioni a cui è sottoposto, i secondi aiutano l’olio a garantire la funzionalità del motore in situazioni di alta pressione.

Quali sono gli additivi per l’olio del motore migliori? Sul mercato ne esistono a migliaia, ma prima di acquistare una marca piuttosto che un’altra, dovrete capire che cosa state comprando, cosa il prodotto dichiara di fare e cosa vi aspettate da questo prodotto.

Prima di tutto, tenete bene in mente che il comune olio per motore contiene di suo gli additivi, per cui non è necessario comprarli a parte, né è necessario che voi li aggiungiate all’olio dopo averlo acquistato.

Fate poi attenzione alla viscosità dell’olio. Un olio eccessivamente viscoso funziona male e fatica a raggiungere il motore, ma allo stesso tempo un olio troppo poco viscoso non dura a lungo nel motore e questo ne risentirebbe. In genere, un olio è buono quando la sua viscosità è tale da aderire bene sul motore ed confluisce in esso facilmente, senza intoppi. Inoltre, tenete anche presente che la viscosità dell’olio tende a cambiare con la temperatura, diventando più viscoso o meno a seconda che faccia più caldo o più freddo, per cui la viscosità dell’olio risente sia della temperatura esterna sia di quella emanata dal motore.

La tendenza alla maggiore o minore viscosità da parte dell’additivo per olio del motore, in relazione alla temperatura esterna e a quella del motore stesso, si misura attraverso il cosiddetto indice di viscosità, che solitamente è funzionale perché contaminato da particolari agenti che aiutano, a loro volta, la viscosità stessa dell’olio a mantenere la sua naturale consistenza, sia in condizioni di bel tempo che maltempo, sia con motore freddo che caldo, facendo sia che il motore svolga la sua funzione, nel pieno delle sue potenzialità, sia quando è appena avviato, magari durante una fredda mattinata invernale, sia quando è abbastanza caldo, magari perché avete percorso un tot di kilometri.

In genere, le marche più rinomate per gli additivi dell’olio per il motore sono anche le migliori.

Infatti, a meno che non vi affidiate a sottomarche, o a marche sconsigliate dal manuale d’istruzione della vostra auto, ogni marca dovrebbe svolgere a pieno la sua funzione. Sta a voi capire il motivo preciso per cui volete usare l’additivo. Infine, nel caso vi riteniate inesperti, o comunque incerti, potrete sempre fare affidamento al consiglio del vostro rivenditore di fiducia. Ricordate anche che utilizzare un additivo per olio del motore è veramente semplicissimo e vi basterà seguire le istruzioni riportate sul retro della confezione e che l’olio venduto sul mercato è già contaminato con gli additivi di cui ha bisogno, per cui questi non vanno aggiunti a parte. Molto spesso, gli autisti ignorano l’importanza di un additivo per l’olio del motore, estremamente funzionale non solo per il motore in generale, ma per il valore stesso e la vita della propria autovettura.

Non esiste una marca migliore dell’altra, l’importante è che sia conosciuta e, soprattutto, consigliata nel manuale delle istruzioni della vostra auto.

In caso contrario, infatti, potreste ottenere effetti indesiderati, danneggiando inevitabilmente la salute del motore, spesso o a volte anche in maniera irreversibile.

La salute della vostra auto è estremamente vitale, sia per garantire la sua efficienza nel pieno delle potenzialità, sia per il rispetto dell’ambiente. Prendere l’abitudine di un controllo periodico è idealmente una buona regola.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche