Aereo merci Chinese Airlines esce fuori pista durante l'atterraggio
Aereo Chinese Airlines esce fuori pista durante atterraggio
Esteri

Aereo Chinese Airlines esce fuori pista durante atterraggio

chinese airlines
chinese airlines

Aereo merci della Chinese Airlines costretto ad un insolito atterraggio causa maltempo, le testimonianze dei passeggeri

Un aereo merci 747 della Chinese Airlines è uscito fuori pista in fase di atterraggio all’aeroporto O’Hare International di Chicago a causa di maltempo e forti venti. L’incidente, avvenuto lo scorso 21 giugno, è divenuto virale dopo la diffusione di un footage che ne ripropone i drammatici momenti.

Un atterraggio anomalo

L’aereo, di proprietà della compagnia di stato cinese Chinese Airlines, era partito dall’Alaska ed era previsto per Chicago alle 3 del pomeriggio, ora locale. Le immagini mostrano come l’atterraggio fosse iniziato in maniera normale e graduale.
Ad un certo punto però si vede come la procedura viene abortita e l’aereo riprende sensibilmente quota. Il motivo apparente sembra essere stato il mancato atterraggio in pieno nella corsia prevista (la 10L), che il pilota manca e si vede costretto ad un’improvvisata deviazione nell’erba circostante. Quindi la ripresa di quota.
Il volo, che aveva a bordo quattro persone, aveva avvisato immediatamente le autorità aeroportuali locali dell’inaspettata deviazione e del ri-decollo.

“Abbiamo commesso un errore e deviato a causa di scarsa visibilità sulla corsia” ha comunicato il responsabile di bordo via radio, prima di mettersi d’accordo su dove l’aereo avrebbe potuto atterrare..
Un altro volo ancora a terra ha informato la torre di controllo che la corsia era stata danneggiata ed era stata chiusa per 50 minuti per la rimozione dei detriti di terre ed erba e il riaggiustamento della manica a vento.

Ritorno a terra

Dopo aver volato intorno all’aeroporto O’Hare per circa 20 minuti, l’aereo è finalmente riuscito ad atterrare, questa volta con successo, alle 3:20, questa volta sulla corsia 9R. L’aereo avrebbe subito solo danni minori e nessuno tra i quattro a bordo avrebbe riportato ferite o contusioni. Le operazioni di riparazione sono andate avanti per 13 giorni, durante i quali l’aereo è rimasto fermo all’O’Hare, prima di rientrare pienamente in servizio nuovamente il 4 di luglio.
I problemi del volo in questione, il CI5148 Chinese Airlines, sono da attribuire interamente alle condizioni metereologiche che hanno causato altri problemi di danneggiamento e atterraggi di emergenza aerei.

L’aeroporto O’Hare International di Chicago, inoltre, si era già reso indirettamente protagonista qualche tempo fa quest’anno per un’altro atterraggio anomalo: un volo partito da Roma e diretto proprio a Chicago era stato costretto ad un atterraggio di emergenza in Irlanda a causa di un allarme bomba: la paura scatenatasi, in quel caso, si rivelò fortunatamente infondata essendo stata iniziata da una scritta nel bagno di bordo.

© Riproduzione riservata

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche