×

Afghanistan, attentato alla moschea di Kandahar durante la preghiera: almeno 62 morti

Un altro momento di preghiera finito in tragedia: è successo a Kandahar, in Afghanistan. Sono molti i morti e i feriti, ma il bilancio è ancora provvisorio.

Afghanistan attentato moschea Kandahar

Non si placano le violenze in Afghanistan, dove un altro momento di preghiera è finito nel sangue: un attentato nella moschea di Kandahar ha causato almeno 62 morti. Il bilancio, tuttavia, potrebbe aggravarsi ulteriormente. 

Afghanistan, attentato nella moschea di Kandahar

Un altro venerdì di sangue in Afghanistan: a Kandahar, roccaforte talebana, la moschea sciita dell’Imam Bargah è stata presa di mira da un attacco suicida.

L’attentato è avvenuto durante la preghiera del venerdì, nella giornata del 15 ottobre 2021. Le autorità locali hanno confermato l’accaduto, specificando che il numero delle vittime e dei feriti è al momento incerto.

Con il ritorno dei talebani al potere, dallo scorso agosto, in Afghanistan sono ripresi gli attentati dell’Isis. Il più grave finora è stato all’aeroporto di Kabul, in cui sono morte più di 90 persone.

A essere presi di mira sono soprattutto luoghi di culto e di ritrovo della minoranza sciita. Sul tema sicurezza e terrorismo è stata posta particolare attenzione anche nell’ultimo G20 straordinario sull’Afghanistan, presieduto dal premier Draghi.

Afghanistan, attentato nella moschea di Kandahar: le parole del portavoce talebano

Dopo la conferma da parte di Nematullah Wafa, ex membro del consiglio provinciale, a riportare la notizia tramite Twitter è stato il portavoce talebano del Ministero dell’Interno, Qari Sayed Khosti.

“Siamo rattristati nell’apprendere che è avvenuta un’esplosione in una moschea della confraternita sciita nella città di Kandahar, in cui sono stati uccisi e feriti alcuni nostri connazionali”, ha scritto.

Afghanistan, attentato nella moschea di Kandahar: una settimana prima colpita la provincia di Kunduz

Solo una settimana prima era stata colpita durante la preghiera del venerdì la moschea di Kunduz.

L’attentato, poi rivendicato dall’Isis, aveva causato più di 100 morti e oltre 300 feriti.

Contents.media
Ultima ora