×

Agenas: terapie intensive al 15%, crescono i ricoveri in 11 regioni

I dati Agenas mostrano un livello stabile di occupazione delle terapie intensive a livello nazionale: il dato è però aumentato in undici regioni.

agenas terapie intensive

Stando ai dati Agenas aggiornati a lunedì 7 febbraio l’occupazione delle terapie intensive in Italia resta stabile al 15% ma aumenta in undici regioni, alcune delle quali con una percentuale superiore alla media nazionale.

Dati Agenas sulle terapie intensive

Si tratta di Calabria (13%), Campania (10%), Friuli Venezia Giulia (24%), Liguria (15%), Marche (21%), Provincia Autonomia di Bolzano (12%) Puglia (14%), Sardegna (16%), Toscana (17%), Umbria (9%) e Veneto (14%). Il dato è rimasto invece stabile in Abruzzo (19%), Basilicata (4%), Emilia Romagna (16%), Lazio (21%), Lombardia (12%), Molise (8%), Provincia Autonoma di Trento (23%), Sicilia (15%) e Valle d’Aosta (14%).

Dati Agenas sui ricoveri ordinari

Nelle ultime 24 ore restano stabili al 28% anche i ricoveri nei reparti ordinari, che aumentano però in 3 regioni: Abruzzo (38%), Basilicata (26%) e Bolzano (28%).

Il dato è invece calato in cinque regioni, ovvero Calabria (34%), Liguria (37%), Provincia Autonoma di Trento (29%), Piemonte (28%) e Valle d’Aosta (31%) mentre si è mantenuto stabile in Campania (30%), Emilia Romagna (27%), Friuli Venezia Giulia (37%), Lazio (32%), Lombardia (25%), Marche (32%), Molise (23%), Puglia (26%), Sardegna (23%), Sicilia (37%), Toscana (26%), Umbria (33%) e Veneto (23%). Tutti dati che hanno consentito ai territori di rimanere nel proprio colore ancora per un’altra settimana eccetto le Marche che sono passate in zona arancione.

Contents.media
Ultima ora