×

Aggiungi un grillo a tavola, ecco i tre insetti autorizzati come cibo in Europa

Bruxelles ha valutato con attenzione il livello di sicurezza ed i vantaggi ambientali e alimentari: ecco i tre insetti autorizzati come cibo in Europa

Cavallette fritte ed impiattate pronte al consumo

La nuova parola d’ordine sembra essere “aggiungi un grillo a tavola”, ecco i tre insetti attualmente autorizzati come cibo in Europa e che dopo gli ultimi sviluppi geopolitici della guerra in Ucraina hanno assunto una maggiore importanza nel quadro dell’alimentazione mondiale.

Assieme al primo ci sono in lista anche la locusta migratoria e la larva della farina gialla

Ecco i tre insetti autorizzati come cibo 

Poco da fare, anche se in particolare per noi italiani è molto difficile capirlo, le preoccupazioni per la sicurezza alimentare e l’aumento dei prezzi stanno rivoluzionando il modo di magiare anche in Occidente. L’uso degli insetti come fonte alternativa di proteine è ormai consolidato e addirittura normato ed allo stato esistono tre specie di insetti autorizzati nei “novel food” dell’Unione Europea: sono il “grillo domestico“, il “verme della farina gialla” e la “locusta migratoria”.

 La Fao spiega che gli insetti “sono una fonte di cibo altamente nutriente e salutare“. 

Proprietà e vantaggi del “novel food” Ue

Gli insetti “contengono un alto contenuto di grassi, proteine, vitamine, fibre e minerali e possono facilitare il passaggio a diete sane e sostenibili”. E soprattutto mangiarne è sicuro, dato che la sicurezza è il primo requisito di cui ha tenuto conto Bruxelles. I Novel Food possono essere autorizzati solo se non presentano alcun rischio per la salute umana.

E quali sono i benefici a livello ambientale dell’allevamento di insetti? Minori emissioni di gas serra, minor utilizzo di acqua e terre coltivabili e bioconversione per ridurre gli sprechi alimentari.

Contents.media
Ultima ora