Pesaro, due studenti aggrediscono il loro professore: sospesi
Due studenti aggrediscono il loro professore: sospesi
Cronaca

Due studenti aggrediscono il loro professore: sospesi

aggressione
Un altro caso di aggressione ai danni di un professore, questa volta a Pesaro. Due studenti sono stati sospesi per aver minacciato il docente

Un altro caso di aggressione ai danni di un professore, questa volta a Pesaro. Due studenti sono stati sospesi per aver minacciato il docente

Ancora un caso di bullismo contro un professore, questa volta a Pesaro. Due alunni maggiorenni frequentanti la quarta classe della scuola superiore di secondo grado hanno minacciato un loro professore sotto lo sguardo divertito della loro classe, mentre un terzo alunno riprendeva la scena. I due sono stati sospesi fino alla fine delle lezioni e dovranno ripetere la classe quarta, gli altri sono stati sospesi con obbligo di frequenza.

Due studenti aggrediscono il loro professore: sospesi

Un altro caso di bullismo ai danni di un professore, questa volta però Pesaro è il luogo in cui è avvenuto il misfatto. Il professore in questione è stato minacciato da sue due studenti, due ragazzi maggiorenni che frequentavano la classe quarta per la seconda volta. Uno dei due minacciava il professore con un accendino in mano, mentre la classe, piuttosto che fermarlo lo incitava a dar fuoco all’insegnante, l’altro lo spintonava.

Il professore non ha denunciato inizialmente l’accaduto alla preside alla quale però la notizia è giunta grazie al video postato online dell’aggressione.

La punizione è stata esemplare per i due ragazzi che sono stati sospesi fino alla fine delle lezioni, cosa che comporterà la ripetizione dell’anno una terza volta. I loro compagni di classe, colpevoli di aver assisto alla scena incoraggiando i compagni piuttosto che fermarli sono stati sospesi con obbligo di frequenza, in modo tale che non siano costretti a ripetere l’anno.

Le parole della preside della scuola

Annamaria Marinai, questo il nome della preside dell’istituto in questione di Pesaro. La donna ha rilasciato un’intervista in cui rivelava le sanzioni previste per gli studenti e in cui lamentava il fatto che la scuola da lei diretta fosse considerata dai compaesani una sorta di club per casi disperati: “Questa scuola purtroppo è la destinataria di tutti quelli che escono dalle medie con problemi: ‘Mandatelo al Benelli’ dicono gli insegnanti ai genitori senza curarsi delle attitudini”

Secondo la preside, infatti, è proprio per questo che ultimamente un ragazzo mite dopo continui attacchi da parte di un bullo, ha scagliato un pugno verso il suo aggressore. Ma non è finita qui: “Abbiamo bocciato altri due studenti che durante la gita scolastica di quinta sono rimasti coinvolti in una rissa, hanno adescato ragazze in malo modo, sono stati irriguardosi verso gli accompagnatori infischiandosene di orari e regole. Non saranno ammessi all’esame”. La Marinai però ci tiene a precisare una cosa: “l’istituto Benelli è una scuola di assoluta eccellenza, sia per il personale docente e non docente, qualificato e motivato, sia per la gran parte delle alunne e degli alunni, che sono seri, impegnati, corretti e motivati”

© Riproduzione riservata

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche