Agire contro il razzismo, per i diritti di tutti: Bologna Magazine aderisce alla manifestazione regionale del 13 novembre - Notizie.it
Agire contro il razzismo, per i diritti di tutti: Bologna Magazine aderisce alla manifestazione regionale del 13 novembre
Bologna

Agire contro il razzismo, per i diritti di tutti: Bologna Magazine aderisce alla manifestazione regionale del 13 novembre

Agire contro il razzismo, per i diritti di tutti: Bologna Magazine aderisce alla manifestazione regionale del 13 novembre

Il Coordinamento Migranti di Bologna organizza la manifestazione regionale che si terrà a Bologna il 13 novembre. I manifestanti si ritroveranno alle 14:30 in Piazza XX settembre per dire no alla legge Bossi-Fini, al pacchetto sicurezza e alla crisi economica che mette in discussione la permanenza o meno dei migranti nel nostro Paese.

Il permesso a punti che entrerà in vigore – recita il comunicato del Coordinamento migranti – non farà che peggiorare ulteriormente questa situazione. L’allungamento dei tempi di detenzione nei CIE trasforma ancora di più questi luoghi in carceri speciali, dove tenere i migranti secondo le esigenze politiche ed economiche del momento, privandoli della libertà e di ogni diritto. Nel frattempo continuano i respingimenti illegali e la complicità del governo italiano con la Libia, dove sono totalmente negati i diritti dei rifugiati e dei richiedenti asilo”.

Esiste dunque una moderna forma di apartheid, quella che coinvolge persone che da anni in gran parte vivono, lavorano e pagano le tasse in Italia.

Anche in Emilia Romagna, definita Terra d’asilo e meta privilegiata dei migranti, c’è il rischio di fomentare clandestinità, illegalità che andrà, senza dubbio, ad alimentare quella che abbiamo più volte definito la Gomorra del nord.

Inoltre, la crisi – che colpisce tutti – non fa altro che alimentare piccole e grandi conflittualità tra “poveri” (cittadini italiani e non) che hanno sempre più il sapore del razzismo.

Bisogna stare in guardia e non prendersela con chi ha meno perchè non è meno. La legge Bossi-Fini, il pacchetto sicurezza e il permesso a punti sono forme di razzismo istituzionalizzato. Che significa reato di clandestinità, se non la criminalizzazione di esseri umani alla ricerca della felicità?

Per le adesioni inviare una email a primomarzo2010bologna@gmail.com

© Riproduzione riservata

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*