> > Agnello a macchie rifiutato dal suo gregge, un dalmata diventa la sua nuova m...

Agnello a macchie rifiutato dal suo gregge, un dalmata diventa la sua nuova madre

rifiutato

Un agnello a macchie rifiutato dal suo gregge viene accolto e allevato da un dalmata come se fosse la sua nuova madre. Ecco la sua storia.

E’ sicuramente un caso più unico che raro la vista di un agnello a pois, un agnello a macchie.

Per via di questa peculiarità e di questa caratteristica che lo contraddistingue, il piccolo agnello è stato rifiutato e allontanato dal suo gregge a Barossa Valley, in Australia.

Al di là di questo aspetto negativo, la vita è stata benevola nei confronti del piccolo agnello. L’agnello non è rimasto orfano, ma è stato adottato da un cane dalmata che si sta prendendo cura di lui, come se fosse la sua madre. Insieme i due giocano e si rilassano al sole proprio come se fossero davvero madre e figlio.

La dalmata si comporta con lui come se fosse davvero suo figlio. Lo coccola, gli sta accanto, lo pulisce e lo accudisce come fosse suo figlio.

Sono due animali, due esseri diversi che provano grande affetto, nonostante siano diversi. Una cosa rara e insolita tra i due animali. Dal momento che il manto dell’agnello è molto simile a quello del dalmata, molto probabilmente il cane non ha avuto problemi a manifestare subito il suo istinto materno nei confronti dell’agnello e a trattarlo come fosse suo figlio.

kika3014779_Dalmata,-Agnello

Dall’immagine (vedi foto sopra), i due sembrano davvero molto affiatati e amorevoli. Il cane dalmata se ne prende cura, lo protegge, lo coccola come se fosse davvero suo figlio.

La vicenda si è svolta in Australia nella fattoria di Julie Bolton, la quale ha immediatamente raccontato questo rapporto straordinario tra questi due esseri. Un esempio, un amore, un rapporto che mostra per l’ennesima volta quanto gli animali siano in grado di amarsi tra di loro, nonostante la differenza tra le razze e le specie. Il piccolo agnello è stato immediatamente adottato da dei cani di razza dalmata, i quali gli hanno voluto bene sin da subito.

Lo hanno amato, lo hanno protetto e continuano a farlo come se facesse parte di loro e della loro famiglia.

A nutrire il piccolo agnello è ovviamente la proprietaria della fattoria, la signora Bolton che lo accudisce e se ne prende cura dandogli il biberon per nutrilo. Vederli insieme stringe il cuore e commuove. Vedere il cane che lecca la testolina del piccolo agnello è una grande dichiarazione di affetto e amore. Il piccolo agnello diventerà sicuramente una star. L’agnello è un simbolo di come gli animali possano integrarsi tra loro, a prescindere dalla razza e dalle differenze. Un esempio che speriamo possa essere utile anche all’umanità per capire che le differenze possono aiutarci e farci comprendere meglio agli altri.

Un’altra grande lezione di vita che ci giunge dal mondo animale e dalla quale possiamo solo imparare.

In base a quanto raccontato da Hazel, studiosa del comportamento animale «questo comportamento non è insolito, ma è difficile sapere cosa succede nella mente di un animale. Il cane sa che l’altro animale non è della sua specie, ma lo adotta comunque perchè è un cucciolo».