×

Agropoli, morto pizzaiolo di 41 anni: stroncato da una leucemia fulminante

Emanuele Russo, pizzaiolo molto conosciuto ad Agropoli, è morto a 41 anni a causa di una leucemia fulminante. Il giovane padre lascia due bambini.

Emanuele Russo

Emanuele Russo, pizzaiolo molto conosciuto ad Agropoli, è morto a 41 anni a causa di una leucemia fulminante. Il giovane padre lascia due bambini.

Agropoli, morto pizzaiolo di 41 anni: stroncato da una leucemia fulminante

La città di Agropoli è in lutto per la morte del pizzaiolo Emanuele Russo, di soli 41 anni. L’uomo è stato stroncato da una leucemia fulminante. Il giovane era padre di due bambini ed era molto conosciuto nella cittadina in provincia di Salerno. Lo scorso venerdì Emanuele ha avvertito un malore mentre stava lavorando. Successivamente è stato ricoverato in ospedale prima a Vallo della Lucania, poi a Nocera Inferiore e in seguito a Pagani, dove è deceduto.

Agropoli, morto pizzaiolo di 41 anni: il cordoglio dello staff del locale dove lavorava

Lo staff del locale in cui lavorava il pizzaiolo ha espresso il cordoglio per la sua scomparsa. “La famiglia non è sempre una questione di sangue. Famiglia sono le persone della tua vita che ti vogliono nella loro e che ti vogliono per quello che sei. Il Tre Conchiglie è una Grande Famiglia e tu ne hai fatto parte dal primo giorno che ti abbiamo conosciuto.

Colleghi…Amici…Confidenti…Fratelli e Sorelle. Abbiamo condiviso bei momenti insieme. Il tuo sorriso e la tua allegria ci accompagneranno per tutta la nostra Vita: adesso noi ti immaginiamo così, a sfornare pizze agli angeli per l’eternità!” hanno scritto.

Agropoli, morto pizzaiolo di 41 anni: il messaggio del gruppo cittadino

Sui social sono arrivati moltissimi messaggi di cordoglio, tra cui il commovente post del gruppo cittadino. “Il Circolo di Agropoli del Movimento 24 Agosto – Equità Territoriale è profondamente scosso per la prematura scomparsa di Emanuele Russo, compagno prezioso e amico sincero.

Emanuele è sempre stato pronto a fare tutto ciò che gli era possibile per contribuire alla nostra causa, con passione, entusiasmo e competenza. Amico personale da molto prima della nascita del movimento, lascia una moglie e due figli a cui esprimiamo tutto il nostro cordoglio e la nostra vicinanza. A noi che restiamo rimane il compito di tener vivo il suo caro ricordo, con la speranza che adesso sia in un posto migliore. Ciao Emanuele!” ha scritto Nicola.

Contents.media
Ultima ora