×

Al Bano trasferito all’ospedale di Lecce. Le sue condizioni

Condividi su Facebook

Al Bano, il celebre cantante che domenica ha subito un malore, è stato trasferito all’Ospedale di Lecce. Vediamo come sta e come sono le sue condizioni.

Mentre stava tornando a casa dalle Marche, nella serata di domenica, Al Bano ha avuto un malore e, insieme a un suo collaboratore, si è recato nell’ospedale di Bari, dove sembra abbia avuto una ischemia.

Nell’ospedale di Bari, dove è stato inizialmente trasferito, è stato sottoposto a una serie di controlli e di accertamenti. In seguito, è poi andato all’Ospedale Vito Fazzi di Lecce, in seguito a una ischemia.

Ora si trova nella Stroke Unit, una unità del reparto specializzata in ictus e si trova ricoverato nel reparto di neurologia.

In base alle prime indicazini dei medici che lo stanno tenendo sotto cura e osservazione, appare cosciente e sereno.

La stessa Lecciso, accorsa in ospedale per stargli accanto, ha detto: “Sta recuperando. Ha avuto un’ischemia e viene monitorato continuamente. Sta recuperando”.

La Lecciso, insieme al fratello franco, si trova ora all’Ospedale di Lecce, dove si trova il cantante. Al Bano è ricoverato al sesto piano dell’Ospeaale di Lecce nel reparto neurologia diretto da Leonardo Barberini, specializzato in questi traumi e nella cura dell’icuts in particolar modo.

Al Bano si sottopone a varie terapie e cure, come la trombolisi intra venosa. Si tratta di un tipo di terapia praticata da tantissimo tempo in questo ospedale e riservata a quei pazienti colpiti da ictus entro le 4-5 ore. Con questa terapia si cerca di capire quale sia l’area cerebrale colpita e fare delle terapie per migliorare la situazione.

Il bollettino medico riguardo le sue condizioni dice così:

E’ sempre stato vigile, orientato e collaborante e ha conservato integre le funzioni cognitive.

Nei prossimi tre giorni resterà in osservazione nel reparto di Neurologia, dove gli è stato prescritto il massimo riposo. Tempo idoneo per rivalutare le sue condizioni e il decorso del malore, che al momento è in fase di netto miglioramento. Il cantante, sempre di buon umore, ha manifestato la volontà di riprendere prima possibile la sua attività canora”.

Il cantante è stato sottoposto e continua a essere sottoposto ad accertamenti, compresa la risonanza dell’encefalo per verificare le sue condizioni ed è costantemente monitorato dai medici.

Amo leggere, il tè e Parigi è la mia casa da sempre e per sempre.


Contatti:
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Contatti:
Simona Bernini

Amo leggere, il tè e Parigi è la mia casa da sempre e per sempre.

Leggi anche

Entire Digital Publishing - Learn to read again.