×

Al via il Kernel festival, tra giochi di luce e tecnologia

Milano, 23 set. (askanews) – Una Monza magica, illuminata come in una favola, da vivere e godere passeggiando tra i tesori della città. Prende il via il Kernel Festival, il più importante new media light art festival italiano. Installazioni luminose e opere digitali di light artist nazionali e internazionali faranno da cornice, fino al 2 ottobre, ai principali tesori della città brianzola. Marcello Arosio, direttore artistico di Kernel festival: “Il Kernel ha una peculiarità: è un festival fatto da artisti e per gli artisti, in primis, per creare opportunità di confronto e sperimentazione ma anche per permettere al pubblico di vedere e vivere questa ricerca dell’esperienza applicata”, ha spiegato.

“Sperimentiamo con le nuove tecnologie per cercare di cogliere l’avanguardia dei linguaggi espressivi contemporanei”.

La facciata di Villa Reale animata da opere di audiovisual 3D mapping, un tripudio di colori e di suggestioni. Le installazioni nel cortile del liceo artistico Nanni Valentini realizzate dagli studenti in nome dell’arte partecipata che è uno dei credo della rassegna.

Nei boschetti reali scatta l’esperienza immersiva grazie alle luci proiettate sugli alberi e a una tecnologia audio all’avanguardia.

In piazza Roma, vicino all’arengario, un grande cubo magico mostra gli autoritratti disegnati dai bambini in una combinazione quasi infinita che annulla le singole identità, mescolandole, in nome dell’inclusione.

E in nome dell’inclusione, in qualche modo, il Kernel guarda già alle edizioni future con importanti novità. “Estenderemo il festival oltre le dimensioni di quest’anno andando in luoghi che magari non sono i classici centri storici perché in fondo la luce può esaltare le peculiarità e la bellezza di tantissimi luoghi”, ha spiegato Arosio.

Un viaggio sempre più grande e sempre più immersivo.

© Riproduzione riservata

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Contents.media
Ultima ora