Alda D’Eusanio torna ospite in tv e attacca la Rai
Alda D’Eusanio torna ospite in tv e attacca la Rai
Lifestyle

Alda D’Eusanio torna ospite in tv e attacca la Rai

La conduttrice

Alda D’Eusanio, intervistata da Francesca Fagnani a “Belve”, sul Canale Nove, attacca la RAI per averle tolto un programma, cacciandola dalla rete.

Torna in televisione Alda D’Eusanio. Ospite alla trasmissione “Belve” di Francesca Fagnani sul Canale Nove, la presentatrice si sfoga nuovamente parlando della Rai, per la quale da tempo non lavora più. Recrimina sul fatto che i dirigenti della prima rete le abbiano tolto la conduzione del programma “Al posto tuo” e confinata in un “esilio televisivo” dopo un’ospitata poco piacevole a “La vita in diretta”.

Le parole della conduttrice

Francesca Fagnani sottolinea il comportamento non proprio ineccepibile avuto della collega in Rai. Tuttavia Alda si difende, affermando di essersi limitata soltanto a dire il fatto suo a un direttore che lo meritava. Per tale motivo gli amministratori dell’azienda avrebbero fatto di lei “carne di porco”, togliendole la conduzione del programma “Al posto tuo”, andato in onda dal 1999 al 2006 su RAI 2. Le conduttrici successive alla D’Eusanio erano state Paola Perego e Lorena Bianchetti, poi la trasmissione era stata chiusa.

Per quanto riguarda “La vita in diretta”, Alda era stata ospite a una puntata del programma nel 2013, anno in cui conducevano Paola Perego e Franco Di Mare.

In collegamento con lo studio c’era Massimiliano (Max) Tresoldi, un ragazzo di Carugate (Milano) affetto da grave disabilità dopo dieci anni trascorsi stato vegetativo in seguito a un incidente. La presentatrice aveva definito quella del giovane una “non vita”, indignando tutti. Da parte della Rai erano arrivate le scuse per l’infelice affermazione, da cui l’azienda si dissociava.

Successivamente Anna Maria Tarantola, presidente della televisione di Stato dal 2012 al 2015, aveva dato ordine a tutti i capi struttura e ai direttori di rete di non invitare mai più la giornalista. Questa situazione permane tutt’oggi, anche se la D’Eusanio si è scusata per le sue parole, inviando una lettera alla famiglia del ragazzo offeso. In essa ha spiegato di non aver avuto intenzione di mancare di rispetto a lui, ma di rivolgere un appello pubblico alla propria madre, dicendole che, se dovesse trovarsi lei nella stessa situazione di Massimiliano, avrebbe dovuto “lasciarla andare”.

Il racconto dell’incidente

Alda D’Eusanio non soltanto si sfoga nei confronti della Rai, ma parla anche di tanto altro. Uno degli argomenti? Il giorno in cui è stata investita da una moto e ridotta in coma il 24 gennaio del 2012. La presentatrice stava attraversando la strada poco fuori dalle strisce pedonali in Corso Vittorio Emanuele a Roma. Travolta dal mezzo, ha riportato una frattura occipitale e dovuto affrontare diverse emorragie. Immediatamente soccorsa e ricoverata al Policlinico Gemelli, dopo il lungo periodo buio è stata costretta a intraprendere un complesso percorso di terapia riabilitativa e neurologica. L’episodio è collegato alla già menzionata dichiarazione rilasciata da Alda a “La vita in diretta”, trasmissione alla quale era stata invitata proprio per parlare della terribile esperienza avuta.

Alda D'Eusanio
© Riproduzione riservata

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche