×

Alegna Osorio colpita in testa da un martello, morta l’atleta cubana

Alegna Osorio colpita in testa da un martello, morta l’atleta che ad aprile era stata centrata alla testa dal lancio di un "collega" non autorizzato

La povera Alegna in azione

È morta Alegna Osorio, l’atleta cubana originaria di Camagüey colpita in testa da un martello durante un allenamento dello scorso aprile: purtroppo dopo mesi di agonia le sue condizioni sono precipitate e la 19enne promessa della specialità olimpica è deceduta in queste ore.

La morte di Alegna Osorio Mayarì è stata annunciata ufficialmente da un apposito e mesto comunicato dell’Istituto sportivo nazionale di Cuba. Ecco il testo che ha lasciato il mondo dello sport senza parole, affidato al presidente Osvaldo Vento: “Condividiamo questo dolore insopportabile con la sua famiglia”. 

Alegna Osorio morta per il lancio fortuito di un martello “illegale”

Alegna aveva solo 19 anni ma era già considerata una fra le giovani promesse della sua specialità a cui pareva riservato un futuro di gloria certa.

Purtroppo il destino e, parrebbe, una situazione di irregolarità formale nella seduta di allentamento che le ha tolto la vita, le hanno giocato un orribile scherzo. Ad aprile Alegna era in allenamento ed era stata colpita al capo dal martello di un atleta che sembra non appartenesse alla nazionale di Cuba. Che significa? Che l’uomo dalle cui braccia era partito il martello che fortuitamente aveva centrato il cranio di Alegna non era abilitato all’accesso ed all’utilizzo del centro di allenamento in cui si era consumato il dramma. 

Lancio del martello, morta dopo tre mesi di coma Alegna Osorio

Le condizioni di Alegna erano state definite subito critiche, la 19enne era entrata in coma e da quel coma non si era purtroppo più risvegliata. La notizia del decesso della giovane atleta caraibica si è subito diffusa sui social, scatenando il cordoglio generale. E quella stessa notizia sulla morte della giovane martellista è arrivata a gettare un’ombra di tristezza nel bel mezzo delle Olimpiadi di Tokyo, dell’evento cioè che per quelle come Alegna rappresentava la “summa” di ogni sogno, risultato ed obiettivo

Il tweet di Berry, star del martello, per ricordare Alegna Osorio, morta dopo esordi da campionessa

E la collega statunitense Gwen Berry ha voluto ricordare la giovane atleta cubana, perciò su Twitter ha scritto: “Un pensiero d’amore alla sua famiglia in questo momento difficile. È tutto così triste”. I risultati a livello giovanile della Osorio già facevano presagire che avrebbe potuto aspirare a diventare una stella di prima grandezza della sua specialità: nel 2018 era arrivata quarta alle Olimpiadi giovanili di Buenos Aires, poi aveva conquistato il bronzo ai Giochi Panamericani Under 20.

Contents.media
Ultima ora