×

Alessandra Appiano, il post sui social: “Sono troppo stanca”

La tragica scomparsa di Alessandra Appiano ha lasciato tutti attoniti, soprattutto alla luce di uno dei suoi ultimi post su Facebook

Alessandra Appiano

Alessandra Appiano è stata trovata senza vita ieri, domenica 3 giugno, nella sua casa di Milano. La scrittrice nonché giornalista e conduttrice televisiva si sarebbe tolta la vita a 59 anni. Le autorità hanno infatti parlato fin da subito di “gesto volontario“ da parte della donna. Intanto spuntano alcuni post su Facebook dal tono alquanto inquietante, dove la Appiano parlava della sua stanchezza. L’autrice ricordava anche a sé stessa di dover imparare a volersi più bene: “Un abbraccio a tutti gli esseri umani che si sentono fragili in questo periodo”.

Negli ultimi tempi sulla sua pagina Facebook Alessandra Appiano aveva dimostrato un forte disagio. Una fragilità che aveva condiviso con i suoi amici e con i follower, ma che nessuno evidentemente aveva colto nella sua interezza.

Nel post pubblicato un mese fa si legge:

Lo sapevo: mai anticipare nulla. Soprattutto riguardo una cosa a cui tieni. Domani non potrò parlare de “Il bicchiere mezzo pieno” a Storie Italiane, perché il “simpatico” Italo mi comunica ora via sms che il treno con cui sarei dovuta partire stasera è in ritardo di 80 minuti. Arrivare a mezzanotte a Roma, affannarmi alla ricerca di un taxi, trovarmi in hotel a un orario in cui non posso più nemmeno cenare, alzarmi domattina all’alba per trucco e parrucco stravolta di stanchezza non lo riesco a fare… Per la prima volta in vita mia getto la spugna su un impegno di lavoro. Vuol dire che devo prendere atto di essere troppo stanca. E che devo prendermi cura di me, e volermi bene anche da negazione della wonder woman. Un abbraccio a tutti gli esseri umani che si sentono fragili in questo periodo….

post Alessandra Appiano

Il successo letterario

Nel corso degli anni Alessandra aveva scritto molti altri titoli particolarmente apprezzati. Ricordiamo ad esempio di Domani ti perdono, Scegli me, Le vie delle signore sono infinite, Le belle e le bestie. I suoi romanzi sono stati tradotti in tutta Europa, mentre la scrittrice continuava in parallelo la sua attività di autrice televisiva e di collaborazione con molte testate, una su tutte “Donna Moderna”. Per quest’ultima, in particolare, si occupava di libri, mentre su Ilfattoquotidiano.it aveva iniziato a gestire un blog di volontariato. La Appiano era anche ambasciatrice di Oxfam, una organizzazione non governativa che lotta per combattere la fame nel mondo.

Riconoscimenti e premi

Proprio per questa sua instancabile attività letteraria e per il suo impegno nel sociale, ad Alessandra Appiano era stato consegnato nel 2013 l’Ambrogino d’oro, la massima onorificenza del Comune di Milano.

Il suo ultimo romanzo Ti meriti un amore era uscito solo qualche mese fa. Il 1° maggio, sul suo sito, la scrittrice aveva lasciato un post citando Primo Levi: “Amare il proprio lavoro (che purtroppo è privilegio di pochi) costituisce la migliore approssimazione concreta alla felicità sulla terra”. Aveva poi scritto un altro messaggio qualche giorno prima, che si intitolava “Lo sapevo: mai anticipare nulla”. In esso raccontava una piccola disavventura di ritardi ferroviari che le avevano impedito di partecipare alla trasmissione Storie italiane il giorno successivo.


Contatti:

Contatti:

Leggi anche