×

Alessia Pifferi, un amico di famiglia: “Vogliamo giustizia senza sconti”

Alessia Pifferi: svoltisi i funerali della figlioletta Diana.

Alessia Pifferi

Svoltisi i funerali della piccola Diana Pifferi. Nel corso delle esequie c’è stato un lungo applauso in chiesa. La bimba è morta di stenti dopo che la sua madre, Alessia Pifferi, l’aveva abbandonata per trascorrere del tempo con il suo fidanzato.

La bimba è stata trovata senza vita lo scorso 20 luglio nella sua casa a San Donato Milanese. Un amico di famiglia si è augurato che ora la giustizia faccia il suo corso e senza sconti.

Un amico di famiglia su Diana: “Era una bimba sana”

Nel corso dei funerali della piccola Diana, un amico di famiglia ha preso la parola in chiesa parlando della piccola vittima e descrivendola come “una bimba sana, era una brava bambina, con tanta voglia di vivere …

Io dico solo, e chiediamo solo, che la giustizia faccia il suo percorso, ma lo faccia senza sconti di pena”.

Alessia Pifferi rischia l’ergastolo

Al momento Alessia Pifferi si trova presso il carcere di San Vittore. Come informa FanPage la 37enne rischia una pena che va dai venti anni fino all’ergastolo. Alessia si trova in regime di stretta sorveglianza per evitare che compia atti autolesionistici o tentativi di suicidio.

Si chiede una pena esemplare

Diverse persone hanno scritto alla procura di Milano chiedendo che ad Alessia Pifferi venga data una pena esemplare; si è invocato un ergastolo senza sconti. Alla 37enne è contestato il reato di omicidio volontario pluriaggravato.

Contents.media
Ultima ora