Alex Del Piero e il suo sogno - Notizie.it
Alex Del Piero e il suo sogno
Libri

Alex Del Piero e il suo sogno

Alessandro Del Piero nasce a Conegliano il 9 novembre 1974; dal 2001 è il capitano della Juventus. Ha vinto tutto quello che un giocatore di calcio può vincere sia con la squadra bianconera sia con la Nazionale (Mondiali 2006). Il 27 settembre 2009 durante la partita Juve-Bologna entra in campo tagliando il traguardo delle 400 apparizioni in serie A. Dopo vent’anni di straordinaria carriera, Del Piero lascia il calcio italiano, ma lo lascia a modo suo. Con un intenso, agile, fresco libro in cui racconta ciò che ha imparato del gioco più bello del mondo. Il sacrificio, la lealtà, il lavoro di squadra, il talento sono alcuni dei valori che il capitano bianconero ha incontrato e vissuto nella sua esperienza con la maglia della Juve d che, attraverso il suo libro, diventano il suo lascito etico alle nuove generazioni. Una visione d’insieme di una “confessione” che rivela il futuro del campione bianconero:lontano dalla Juve, dal Belpaese, sempre su un campo di calcio.

Uscirà in libreria il prossimo 24 aprile il libro di Alex Del Piero “Giochiamo ancora“, edito da Mondadori, la cui introduzione non lascia spazio a dubbi riguardo il futuro del campione juventino. Da batticuore per i tifosi le 150 pagine che suonano come un commiato delicato. “Un capitano, c’è solo un capitano” è l’urlo che si alza forte dallo Juventus Stadium non solo quando il Dieci saluta , si alza dalla panchina o segna il gol decisivo. Difficile per i normali, facile per Lui, l’extraterrestre. Uno che ha battuto tutti i record con la stessa maglia, una seconda maglia dal 1993 quando lasciò il Padova e arrivò a Torino. Oggi a 37 anni e con i numeri che si aggiornano sempre e costantemente (288 gol, alle 700 presenze) continua a guidare la sua JUVE verso il grande sogno: conquistare lo scudetto, la coppia Italia. Pensa alla sua Juve, alla sua squadra, al suo desiderio di tornare ad alzare un trofeo.

Ultima stagione con la Vecchia Signora, poi c’est la vie. Tutto scorre e porta verso l’America (con clamoroso ritorno a Torino in pieno inverno)…. ma la scadenza del contratto è a giugno 2012 e mancano meno di 2 mesi e tutto può ancora succedere……

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche