×

Allergici al cibo: lo è realmente un italiano su 20

Sempre più persone sono convinte di avere un allergia al cibo o di essere intollerante verso determinati alimenti: ma se tale percezione, nella popolazione italiana, arriva a sfiorare il 25%, nella realtà l’incidenza è molto più bassa. A rivelarlo è la Federazione degli ordini dei medici, che ha aggiunto a commento della notizia queste parole: “Oggi c’è la moda di giustificare qualsiasi malattia con un’allergia e i medici vengono tempestati da richieste di test allergologici”. Per la verità, in Italia a soffrire realmente di allergia e intolleranze alimentari al cibo è il 4,5% degli adulti e il 5-10% dei bambini. Per questo motivo non si giustifica il ricorso all’uso di test complementari e alternativi ma privi di validità scientifica.

Sarebbero almeno tredici i test senza alcuna valenza scientifica tra cui Vega test, dria test, analisi del capello, iridologia, kinesiologia applicata, biorisonanza.

I test validi per la diagnosi corretta di un’allergia o intolleranza sono invece: il test rast, i test cutanei, quelli per l’intolleranza allo zucchero e al lattosio e il test di scatenamento orale. Prima di ricorrere al test, però, è opportuno farsi visitare da un esperto gastroenterologo o allergologo.


Contatti:

1
Scrivi un commento

1000
1 Discussioni
0 Risposte alle discussioni
0 Follower
 
Commenti con più reazioni
Discussioni più accese
0 Commentatori
più recenti più vecchi
Allergici al cibo: lo è realmente un italiano su 20 | Ultime Notizie Blog

[…] Allergici al cibo: lo è realmente un italiano su 20 sembra essere il primo su […]

Leggi anche