×

Allerta negli Stati Uniti, si temono attacchi dei terroristi

All'interno degli Stati Uniti cresce la tensione per la possibilità di eventuali attacchi terroristici: la decisione di Biden.

Allerta Stati Uniti, la decisione di Biden

Gli Stati Uniti tengono alta l’allerta per qualche possibile attacco dopo quanto accaduto in Afghanistan. A riportare la notizia è stata la Cnn che ha citato delle fonti intervenute durante una riunione fra i vertici della sicurezza e i responsabili della giustizia federale.

Il momento non è semplice e proprio per questo Joe Biden si è voluto tutelare alzando il livello di guardia. 

Allerta negli Stati Uniti, cosa sta accadendo 

I pericoli maggiori riguardano l’eventuale infiltrazione di cellule terroristiche, come al Qaeda e Isis, durante l’evacuazione statunitense dei profughi afghani. “È in corso un approfondito screening di chi entra” ha dichiarato John Cohrn, capo dell’intelligence del Dhs. Nel frattempo la situazione in Afghanistan si fa sempre più tesa e non si escludono possibili nuove azioni: l’allerta nel Paese è alta, così come negli Stati Uniti per paura di possibili attacchi. 

Allerta negli Stati Uniti, la posizione di Khamenei 

Nel frattempo ha parlato Ali Khamenei, guida suprema  dell’Iran, criticando fortemente l’operato statunitense. “Tutte le sofferenze e le morti del popolo afghano sono causate dagli Usa“. La politica di Washington è simile a quella di un “lupo famelico che talvolta diventa un’astuta volpe“. Il leader Khamenei ha partecipato a un incontro con il presidente Ebrahim Raisi e i membri della nuova amministrazione. Secondo Khamenei “la permanenza degli Stati Uniti in Afghanistan ha incrementato la produzione di droga e non ha aiutato il popolo“.

Allerta negli Stati Uniti, gli ultimi episodi 

Durante la notte di sabato 28 agosto 2021 un drone Reaper ha ucciso un terrorista dell’Isis-K. Non si conosce al momento l’identità dell’uomo, ma il Pentagono ha parlato di uno degli organizzatori, nonché mente, dell’attentato avvenuto vicino l’aeroporto di Kabul. Intanto i talebani hanno bloccato ogni tipo di accesso nello scalo, per strada è guerriglia. La risposta degli Stati Uniti ai terroristi che hanno dato vita all’attacco kamikaze non si è fatta attendere.

Proprio un drone controllato dalla Creech Air Force Base in Nevada è stato fatale per un membro dell’Isis coinvolto negli attentati di Kabul.

Era stato lo stesso presidente Joe Biden, visibilmente indignato, a promettere che gli Stati Uniti non avrebbero dimenticato quanto compiuto ai danni dei militari statunitensi: “Non perdoneremo, non dimenticheremo, vi daremo la caccia e ve la faremo pagare” ha dichiarato il presidente Biden.

Contents.media
Ultima ora