×

Alluce valgo infiammato: cause e miglior tutore

L’alluce valgo infiammato può riguardare uno o entrambi i piedi. In questo articolo vedremo cause, sintomi e miglior tutore per alluce valgo.

Alluce valgo infiammato: cause e miglior tutore

L’alluce valgo è la deformità più comune dell’avampiede e delle dita dei piedi, è caratterizzato dallo spostamento verso l’esterno della base dell’alluce e dalla deviazione della punta dell’alluce verso le altre dita. È un disturbo che colpisce più frequentemente le donne e gli anziani.

Il progredire della patologia può provocare dolore, anche intenso, e una limitata capacità di movimento dell’alluce, fino a deformazioni più o meno invalidanti che nei casi più gravi possono portare all’incrocio dell’alluce con il secondo dito. Scopriamo quali sono le cause e il miglior tutore da usare per correggere l’alluce valgo e alleviare il dolore.

Alluce valgo infiammato

L’alluce infiammato, detto anche borsite dell’alluce, è una condizione del dito che produce dolore e gonfiore in chi ne soffre; se sottovalutato, a lungo andare può sfociare nel cosiddetto alluce valgo.

Vediamo più in dettaglio di cosa si tratta.

A causa del crescente conflitto con la scarpa, l’attrito provoca un’infiammazione a carico della borsa sierosa dell’articolazione metatarso-falangea, spesso seguita da un ulteriore gonfiore. Col passare del tempo l’alluce infiammato si sposta fuori dal suo allineamento, causando un cambiamento nell’anatomia del piede. La punta devia verso le altre dita del piede e alla base si forma una protuberanza ossea all’altezza dell’alluce, comunemente denominata “cipolla”.

Oltre alla “cipolla” e alla deformità dell’alluce, l’alluce valgo infiammato ha come sintomi principali un dolore persistente nella zona dell’alluce, gonfiore e arrossamento, ispessimento della pelle (calli o duroni), e difficoltà nel camminare. Questa condizione, se ignorata e non curata adeguatamente, a lungo andare peggiora fino a determinare, nei casi più gravi, l’incrocio dell’alluce con il secondo dito. Altri sintomi includono: difficoltà a indossare scarpe normali, dita a martello (si ha quando un dito del piede è piegato in una posizione fissa a forma di z), intorpidimento dell’alluce, incapacità di piegarlo, o dolore e bruciore quando si prova a piegarlo.

Alluce valgo infiammato: cause

L’alluce valgo infiammato è una patologia che si sviluppa nel corso degli anni a causa della pressione esercitata sull’articolazione metatarso-falangea mentre si cammina. Le cause si dividono in due gruppi: cause genetiche o costituzionali e cause acquisite.

Quando le cause sono genetiche o costituzionali, si parla di alluce valgo primitivo perché non è riconducibile ad altre cause o situazioni evidenti che ne determinano la formazione. La maggior parte dei pazienti con alluce valgo riporta una storia familiare di debolezza congenita del tessuto connettivo, che interessa anche i tendini che stabilizzano l’arco longitudinale e trasversale del piede, che determinano il piede piatto o cavo. Tuttavia, la causa non è solo congenita poiché nessuno nasce con borsiti, quindi ci sono sempre fattori ambientali e di stile di vita che consentono lo sviluppo dell’alluce valgo.

Quando le cause sono acquisite, si parla di alluce valgo secondario. La deformità del piede può derivare da traumi e lesioni al piede conseguenti ad un incidente, da malattie autoimmuni, come ad esempio l’artrite reumatoide, o da cause degenerative, come ad esempio il piede pronato post menopausa.

Le donne sono colpite più spesso da questa patologia a causa del tessuto connettivo più debole. Indossare scarpe con tacco alto e punta stretta può favorire l’insorgenza dell’alluce valgo.

Altre cause collegate allo stress che contribuiscono alla formazione dell’alluce valgo sono il sovrappeso e lunghi periodi in piedi. Queste circostanze possono destabilizzare i tendini dell’avampiede, permettendo all’arco trasversale del piede di cadere.

Alluce valgo infiammato miglior tutore

L’alluce valgo infiammato può riguardare uno o entrambi i piedi. Nei paragrafi precedenti abbiamo visto quali sono le cause e i sintomi dell’alluce valgo e abbiamo appreso che questo problema, se ignorato e non curato adeguatamente, comporta un peggioramento della condizione del piede e interferisce con la camminata. Quando la patologia non è ancora grave, il trattamento consiste nell’alleviare i sintomi che provoca indossando un tutore in silicone. Scopriamo qual è il miglior tutore per correggere l’alluce valgo infiammato e come acquistarlo.

Il tutore in silicone più semplice da usare presente sul mercato è AlluValg, che allevia il dolore fin da subito e corregge l’alluce valgo in 3 mesi. AlluValg agisce fin da subito: corregge la postura dell’alluce, cura le infiammazioni, protegge le zone sensibili, protegge dal dolore anche con i tacchi.

Grazie ai risultati e alla sicurezza di utilizzo, è riconosciuto come il miglior tutore per alluce valgo da esperti e consumatori Per chi volesse saperne di più, consigliamo di cliccare qui o sulla seguente immagine alluvalg 1

Il tutore AlluValg si indossa facilmente, con ogni tipo di calzature, quindi non dovrai rinunciare alle tue scarpe preferite. Dopo averlo indossato, bastano solo pochi secondi per godere dei benefici che offre e lasciarsi alle spalle quel fastidioso dolore che causa l’alluce valgo e tornare a camminare con serenità. Si acquista direttamente dal sito del produttore compilando il modulo presente in fondo alla pagina. Dopo 24 h verrete contattati da un operatore per confermare l’ordine e riceverete Alluvalg, direttamente a casa vostra; è attualmente in promozione a 35,99 €.

Disclaimer: su alcuni dei siti linkati negli articoli della sezione Offerte & Consigli, Notizie.it ha un’affiliazione e ottiene una piccola percentuale dei ricavi, senza variazioni dei prezzi.

Contents.media
Ultima ora