Alveare di due metri si nascondeva dietro un muro - Notizie.it
Alveare di due metri si nascondeva dietro un muro
Attualità

Alveare di due metri si nascondeva dietro un muro

Un immenso alveare di api si celava tra le mura della casa estiva di una pensionata

La signora Mara Faitelli stava trascorrendo le sue vacanze ad Ostano, in Sardegna. Architetto in pensione la Faitelli aspettava la visita della nipotina da Roma, che sarebbe venuta presto a trovarla. Come spesso accade nelle località di mare, la casa era spesso frequentata da api, insetti che non davano fastidio alla signora Mara ma, nel momento in cui ha iniziato a trovarne un numero considerevole morte sul pavimento, ha deciso di intervenire. La signora ha chiamato i pompieri per farsi aiutare e insieme a loro si è presentato un apicultore professionista. Sicuramente quel team di esperti non si sarebbe mai immaginato di trovarsi davanti a quello spettacolo.

Nel muro infatti c’era una piccola apertura che ha permesso di buttare giù quella parete facilmente, dietro al cemento c’era un enorme alveare di 180 cm per un metro.

Mara ha raccontato entusiasta: «È stato più interessante di un documentario. L’apicultore mi ha spiegato che l’alveare era stato oggetto di un “saccheggio”, ovvero un’invasione da parte di uno sciame estraneo, il che spiega le api morte sul pavimento. Per asportarle ha usato una sorta di aspiratore delicatissimo con cui le ha imprigionate, regina compresa, e le ha travasate in un arnia. Ci sono volute 4 ore. Poi mi ha consegnato un grosso contenitore con tutti i favi da spremere, che ho coperto con un panno rimandando l’operazione. Pessima idea: di lì a poco, quando ho rialzato il panno, i favi erano già stati ripopolati da un altro sciame di passaggio, attirato dal miele. Un buon segno, però, della integrità dell’ecosistema locale». Ora la Faitelli è soddisfatta dei suoi bellissimi 23 barattoli di miele.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche