×

Amanda Knox mamma di Eureka Muse: gravidanza segreta per timore dei paparazzi

Amanda Knox è diventata mamma di Eureka Muse: la donna ha tenuto segreti i reali tempi della sua gravidanza per sfuggire all’ingerenza dei paparazzi.

mamma

Amanda Knox ha dato alla luce una bambina: il parto è avvenuto nel mese di settembre ma la donna ha scelto di mantenere il segreto per non essere perseguitata dai paparazzi.

Amanda Knox mamma di Eureka Muse: il parto avvenuto a settembre

Amanda Knox, a dieci anni dall’assoluzione per l’omicidio di Meredith Kercher, è diventata mamma per la prima volta. La donna, tristemente nota alla cronaca nera internazionale, ha partorito una bambina battezzata Eureka Muse Knox-Robinson, nel mese di settembre.

L’annuncio dell’inizio della gravidanza era stato diramato nel mese di agosto ma le tempistiche raccontate online erano decisamente differenti rispetto al reale procedere della gestazione.

In occasione della recente intervista al New York Times, rilasciata in corrispondenza dei dieci anni trascorsi dall’assoluzione per omicidio di Meredith Kercher, Amanda Knox ha rivelato di essere diventata mamma e da circa 24 ore sta postando sui social le foto relative ai suoi nove mesi di gravidanza.

Amanda Knox mamma di Eureka Muse: gravidanza segreta per timore dei paparazzi

Al New York Times, Amanda Knox ha spiegato di aver deciso di portare avanti la gravidanza in gran segreto per timore dei paparazzi.

La donna, che vive a Seattle con il marito Christopher Robinson, ha raccontato che i paparazzi americani, nonostante i dieci anni trascorsi dalla sua assoluzione, continuano a chiamarla “Foxy Knoxy” ossia la “furba Knox”, criticando l’esito del processo legato all’omicidio di Meredith Kercher.

Amanda Knox mamma di Eureka Muse: l’intervista al NewYork Times

Nel corso dell’intervista, infatti, Amanda Knox ha ammesso: “Sono ancora nervosa per la taglia dei paparazzi sulla nostra testa”.

La donna ha sottolineato che ogni aspetto della sua vita privata viene continuamente esaminato e giudicato e, per questo motivo, sta tentando di tenersi lontana dal gossip.

A questo proposito, il New York Times ha scritto: “È il paradosso di essere Amanda Knox: combattuta tra il desiderio di vivere un’esistenza anonima – fantastica di trasferirsi in un remoto villaggio in Germania e diventare una sarta – e il voler controllare la narrativa su di lei; diffidente nei confronti dei media che la denigrano; criticata per essere così aperta sulla sua vita, ma incapace di esistere privatamente senza il bagaglio che deriva dal suo nome“.

Contents.media
Ultima ora