Amaro rabarbero zucca: tutti gli ingredienti
Amaro rabarbaro zucca: tutti gli ingredienti
Lifestyle

Amaro rabarbaro zucca: tutti gli ingredienti

Amaro rabarbaro zucca: tutti gli ingredienti
Amaro rabarbaro zucca: tutti gli ingredienti

L’amaro rabarbaro zucca è un amaro made in Italy. La sua storia è prettamente legata alla città di Milano. Scopriamo i suoi ingredienti

Il rabarbaro zucca nasce in Italia fatto a base di rabarbaro e di altri aromi e componenti naturali per renderlo unico ed amaro.

È legata alla città di Milano dove nasce anche un’attività commerciale sotto la caratteristica dell’ingrediente che lo compone assieme al cognome dell’ideatore, Ettore Zucca.

Egli creò il liquore nel 1845 proprio a Milano. Oggi l’amaro è di proprietà del gruppo industriale ILLVA SARONNO.

Infatti a Milano è possibile trovare anche un bar che porta il suo nome come insegna “Bar Zucca” così come molti son stati i slogan pubblicitari per questo amaro.

All’inizio del Novecento venne rappresentata da una ragazza cinese che con le braccia formava la lettera Z Per la parola Zucca, rievocando l’origine del liquore poiché il rabarbaro viene usata spesso nella medicina cinese.

Dal 1996 fino al 2012, il nome rabarbaro ha sostituito quello di Camparino nelle insegne di uno storico bar locale milanese che si trova all’interno della Galleria Vittorio Emmanuele II nel centro di Milano, piazza Duomo.

Questo amaro non solo viene sorseggiare dopo i pasti ma tiene compagnia anche durante gli aperitivi come Campari, Cynar, Rabarbaro Bergia e Punt e Mes.

L’ingrediente principale di questo liquore è proprio il rabarbaro, dove ne trae il suo nome.

Il suo sapore nasce dopo un infusione alcolica che dura circa 10 giorni, tra cui i rizomi della pianta, donano un sapore dolce ed amaro al liquore.

Essa viene poi integrata assieme ad una serie si altri aromi come bucce d’arancia amara, grani del chinino, grani di cardamomo e, come per molti altri amari, anche una selezione di erbe aromatiche.

Viene consumato anche come aperitivo sia liscio o allungato con acqua gasata e cubetti di ghiaccio poiché è dotata solo di 16° come tassa alcolometrica.

© Riproduzione riservata

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche