×

Anas Firenze: arrestati per corruzione 8 imprenditori. I reati sono corruzione ed estorsione

Anas Firenze coinvolta in concessione di appalti corrotti per la cifra di cinque milioni di euro. 8 gli imprenditori siciliani arrestati stamane.

corruzione

Associazione per delinquere, corruzione ed estorsione l’accusa che ha coinvolto il compartimento Anas di Firenze. La Procura della città capoluogo della Toscana ha condotto l’indagine la quale ha comportato l’arresto di otto imprenditori, operanti all’interno di società le quali gestivano direttamente gli appalti in concessione dall’Anas. 5 milioni di euro l’ammontare degli appalti concessi ad una delle società incriminate. Coinvolti nell’inchiesta, oltre agli 8 imprenditori condotti ai domiciliari stamane, anche due pubblici ufficiali che all’epoca dei fatti lavoravano all’interno del compartimento. Parallelamente agli arresti gli Agenti dell’Arma hanno condotto anche perquisizioni nelle proprietà dei colpevoli situate in Sicilia. L’indagine dei Ros di Firenze ha condotto all’arresto dei vertici di imprese che ottennero in passato appalti dall’Anas.

All’interno della società incriminata, già perquisita dalla forze dell’ordine nella fase iniziale delle indagini, risultava operare un amministratore inesistente coinvolto all’interno dell’indagine. Gli imprenditori incriminati stamane sono interessati anche, unitamente ad un ex assessore Regionale e ad un ex funzionario della Regione Sicilia, all’interno di un’indagine in corso riguardante finanziamenti della Regione Sicilia relativi al settore residenziale turistico dell’isola. Gli otto imprenditori accusati ricevevano in concessione appalti dall’Anas di Firenze attraverso atti di corruzione ed estorsione, praticando un’attività illecita per cui questa mattina sono scattati gli arresti. L’indagine si è protratta inoltre all’interno della Regione Sicilia, scoprendo un giro di affari che vedeva la concessione di appalti per la cifra di 5 milioni di euro.

In particolare l’indagine si è concentrata sull’attività e la gestione di un’impresa siciliana dove operava un amministratore occulto attraverso la complicità di un avvocato palermitano. Gli otto imprenditori sono finiti ai domiciliari stamane per corruzione finalizzata all’assegnazione di appalti da parte di Anas Firenze, per una cifra vicina ai cinque milioni di euro, concessi nel 2015. Negli ultimi due anni, Anas Firenze è stata coinvolta all’interno di numerosi scandali relativi alla concessione di appalti, e questo ne è solo l’ultimo esempio.


Contatti:

Scrivi un commento

1000

Contatti:

Leggi anche