×

Funerali di Elena Del Pozzo, la gogna all’uscita dalla chiesa. Il vescovo: “Perdonate la madre”

Non c'è stato spazio per pietà e perdono, ma solo la gogna di moltissime persone presenti all’uscita dalla chiesa contro la famiglia di Martina Patti.

La bara della piccola Elena Del Pozzo

Non c’era la madre ai funerali di Elena Del Pozzo, ma per la famiglia della 23enne di Mascalucia c’è stata la gogna all’uscita dalla chiesa. Ed è stata una gogna che avrebbe voluto tanto prendere a modello le parole dell’arcivescovo di Catania Luigi Renna, ma che non ce l’ha fatta a non esplodere.

Funerali di Elena, la gogna all’uscita dalla chiesa

Non ce l’ha fatta perché al di là di ogni considerazione etica o cristiana, che pure ha un suo valore intrinseco, nella giornata del 22 giugno la famiglia di Martina Patti è stata scortata a vedere una piccola bara bianca, una bara che ha riempito proprio lei dopo aver ucciso una bambina di 4 anni con una coltellata fatale su più di undici inferte.

Il vescovo Renna aveva detto, anzi, ammonito dalla cattedrale di Sant’Agata dove si svolgevano gli strazianti funerali della piccola Elena Del Pozzo: “Noi adulti dobbiamo imparare a non concepire più vendette, patiboli mediatici, sedie elettriche”.

Le parole inascoltate del vescovo

Quel messaggio però è caduto nel vuoto e non è stato né accolto né recepito dalla folla che si è radunata all’esterno della cattedrale. Dopo la cerimonia e con i familiari di Martina Patti scortati dagli agenti della Polizia Penitenziaria verso l’auto che l’avrebbe ricondotta in carcere diverse persone hanno rubato all’indirizzo dell’indagata: “Assassina, devi morire”.

La folla ha continuato a gridare in direzione della macchina che trasportava la famiglia della ragazza e una donna ha detto: “Questa pietà qua è troppa, non ci riesco”.

Contents.media
Ultima ora