Andrea Bocelli: le rivelazioni della madre a Domenica In - Notizie.it
Andrea Bocelli: le rivelazioni della madre a Domenica In
Musicisti

Andrea Bocelli: le rivelazioni della madre a Domenica In

Andrea Bocelli
Andrea Bocelli: le rivelazioni della madre a Domenica In

Edi Arighieri, madre di Andrea Bocelli, ha voluto ricordare alcuni episodi relativi alla vita del figlio durante un'intervista a Domenica In.

Andrea Bocelli ha una madre incredibile, Edi Aringhieri, che ha parlato di lui e del loro rapporto durante una lunga intervista nel pomeriggio domenicale di Rai Uno, ospite a Domenica In.

La signora Edi, una donna schietta e comunicativa, ha scelto domenica 21 gennaio per raccontare i momenti più salienti della vita di un grande artista, conosciuto e amato in tutto il mondo, che ha fatto della sua passione per la musica un vero e proprio stile di vita, una dimostrazione di forza e di voglia di vivere piena e coinvolgente.

Andrea Bocelli e sua madre Edi Aringhieri

Durante una toccante e profonda intervista andata in onda nello spazio domenicale della trasmissione pomeridiana di Rai Uno, la signora Edi ha voluto raccontare alcuni episodi della vita di suo figlio, rivivere alcuni momenti, spiegare, forse, con le sue parole e i suoi ricordi come il giovane Andrea si è avvicinato al mondo della musica.

Nel ripercorrere i momenti più significativi della vita di suo figlio Andrea Bocelli, ha raccontato di quando ha perso la vista a soli 12 anni e di come, forse spinto da questo tragico e doloros evento, abbia deciso di avvicinarsi al mondo della musica.

Oggi Andrea Bocelli, che non ha certo bisogno di presentazioni, è uno dei cantanti più amati e stimati nel panorama della musica italiana.

Viene apprezzato, riconosciuto e applaudito in tutto il mondo, e sarebbe ipocrita non ammettere che molto di lui, della sua arte e della sua passione, è da ricondurre anche a quei momenti più oscuri e difficili della sua vita.

Andrea Bocelli

Le dolorose rivelazioni di Edi Aringhieri

Così come già successo in un’altra occasione, ovvero una serata del 2009 organizzata dalla Nph-Italia, Edi Aringhieri ha voluto ricordare i momenti precedenti la nascita di suo figlio Andrea. La donna è partita raccontando le emozioni provate una volta dopo aver scoperto di essere incinta, la felicità provata in quel momento.

Ma anche, e con l’incedere del racconto tornano alla mentre anche questi episodi dolorosi, il momento in cui arrivata in ospedale in preda a forti dolori, i medici le dissero che suo figlio Andrea sarebbe nato con un glaucoma congenito, che lo avrebbe però reso ipovedente solo qualche anno dopo.

A questo punto, quindi, i medici le consigliarono di interrompere la gravidanza, eventualità non presa nemmeno in considerazione da Edi, decisa a portare avanti la gestazione e a far nascere suo figlio Andrea.

Il racconto è certamente doloroso, anche se il finale può dirsi senza alcu dubbio felice.

E la donna, così come da lei stesso ammesso, ha voluto raccontare la sua storia per infondere coraggio a tutti coloro che ne hanno bisogno, che necessitano di una spinta per andare avanti. Ha scelto, quindi, di “raccontare questa storia per dare forza alle famiglie che affrontano situazioni simili a quella vissuta da lei e dalla sua famiglia.”.

Andrea Bocelli e la musica

Nei ricordi della signora Edi, però, ci sono anche momenti molto belli. Ad esempio quel giorno in cui suo figlio Andrea, in ospedale a Torino per uno dei tanti ricoveri, conobbe un altro paziente, un uomo russo grande amante della musica sinfonica, che ascoltava tutto il giorno durante il suo ricovero.

In quel momento, quindi, in un frangente tutt’altro che piacevole, il giovane Bocelli si rese conto di quanto quel suono lo rapisse, tanto da riuscire a dimenticare dove fosse e perché si trovasse lì.

Così rapito com’era dalla musica, infatti, sembrava non ricordare più perché si trovasse in un ospedale, per farsi curare.

© Riproduzione riservata

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche