×

Andrea Rossin, chi era l’uomo che ha ucciso i figli: “Era instabile, si sapeva”

Andrea Rossin ha ucciso i suoi figli e poi si è suicidato. In paese tutti sapevano che era un uomo instabile, con una personalità disturbata.

Andrea Rossin

Andrea Rossin ha ucciso i suoi figli e poi si è suicidato. In paese tutti sapevano che era un uomo instabile, con una personalità disturbata.

Andrea Rossin, chi era l’uomo che ha ucciso i figli: “Era possessivo, pretendeva di avere il controllo su figli e compagna”

Nella famiglia Rossin c’erano grandi problemi e tutti in paese lo sapevano. Andrea Rossin ha ucciso i suoi figli di 13 e 7 anni e poi si è suicidato. “Luana è premurosa, tranquilla, una brava ragazza. Lui era un tipo possessivo, pretendeva di avere il controllo sui figli e sulla compagna” ha raccontato la mamma di un compagno di classe di Giada, all’uscita della scuola media Zuretti. Andrea Rossin condivideva molti post sui social, che mostravano una personalità disturbata.

Era fissato con la forma fisica e aveva molti interessi complottistici, come il terrapiattismo. Da alcune settimane il suo equilibrio, già molto fragile, si era spezzato definitivamente. “Chiamava sempre mio marito, che era suo amico. Chiedeva se ci fosse qualche lavoro in giro, era angosciato per la separazione” ha raccontato una conoscente. Luana è stata descritta come una donna gentile e socievole, mentre Andrea non amava la vita di comunità, anche se i figli frequentavano l’oratorio e Giada l’estate scorsa era animatrice al campo estivo.

I bambini erano bene inseriti, mentre il padre era molto schivo e si vedeva in giro con il cagnolino.

Andrea Rossin “non stava bene con la testa”

Luana, dopo la separazione, si faceva carico dei figli. Nella giornata della tragedia è andata nella villetta di Mesenzana per portarli a scuola. “È una grande tragedia, in questo momento non riesco proprio a parlarne” ha commentato la sorella di Rossin. “Abbiamo dentro un profondo dispiacere, tantissima rabbia e un enorme vuoto che non si colmerà mai.

Erano due bambini meravigliosi, Alessio dolcissimo, Giada stupenda, sarebbe stata una grande donna. Avevano tutta la vita davanti e invece la vita ecco cosa ha riservato loro” ha aggiunto il cugino. Ha aggiunto che Andrea stava molto male, ma che non c’era nessuna avvisaglia di un gesto del genere. “Non credo sia stata una vendetta perché lei lo ha lasciato. Andrea non stava bene con la testa, chi può saperlo. E poi la mente umana è complicata, per noi è stata una doccia fredda” ha aggiunto il cugino. 

Contents.media
Ultima ora