×

Android non è un sistema open, parola di Richard Stallman

Open ma non troppo. Secondo Richard Stallman, creatore del progetto GNU, definire Android come software libero non sarebbe corretto. Nell’articolo pubblicato sul britannico The Guardian vengono prese in esame le diverse componenti non-open che compongono il sistema operativo. Non più quindi facili contrapposizioni con i sistemi proprietari, come iOS e Windows Phone. Se il kernel Android, una versione modificata di Linux, rispetta la licenza GNU GPL v.2 e pertanto è definibile open source, il resto del codice scritto da Google è rilasciato secondo la Apache 2.0. Questo significa niente copyleft, ovvero l’obbligo di rilasciare tutte le modifiche e le estensioni apportate come software libero. Il problema è che le due parti non posso essere separate, pena la compromissione dello stesso sistema.

Le differenze con iOS e Windows Phone si fanno ancora più sottili nella versione 3, per cui non è previsto neppure il rilascio del codice sorgente.

Leggi anche