×

Angelo Duro denunciato da un parroco: “Non volevo attaccare la Chiesa, non merito la denuncia”

Angelo Duro è stato denunciato da un parrocco a cui aveva sottratto l'altare per un suo spettacolo.

Angelo Duro

Angelo Duro è stato denunciato da un parroco a cui aveva sottratto l’altare della parrocchia per organizzare un suo spettacolo di protesta contro le restrizioni imposte al settore dello spettacolo a causa dell’emergenza Coronavirus.

Angelo Duro: la denuncia del sacerdote

Attraverso i social Angelo Duro ha confessato di aver ricevuto la denuncia di un sacerdote a cui, lo scorso 2 settembre, aveva sottratto l’altare della Chiesa per tenere un suo spettacolo di protesta in difesa del settore dei lavoratori dello spettacolo (uno dei più fortemente colpiti a causa dell’emergenza Coronavirus).

Lo sfogo di Angelo Duro

Nel suo post via social Angelo Duro ha scritto: 

 “Il parroco, a cui circa un mese fa ho provato a sottrarre la platea nella sua parrocchia, e al quale ho spiegato le ragioni della mia protesta, mi ha denunciato.

Sì. Assurdo. Ora non solo me la dovrò vedere con Dio, pure con il giudice. Vi rendete conto?”, e ancora: “Non era mia intenzione offendere il prete o attaccare la chiesa. Le mie incursioni, come avete visto, sono state solo un modo per evidenziare disuguaglianze. Mi auguro che il parroco, che è un uomo di chiesa, perciò, sicuramente, una persona comprensiva e disponibile ad aiutare e ad ascoltare gli altri, ritiri la denuncia a mio carico, che tra l’altro è pure una denuncia penale, e accolga il mio invito ad incontrarci nuovamente di persona, per chiarirci e magari avere la possibilità di ricevere anche il suo supporto.

Ho commesso un peccato per dar voce e sostenere il mio settore, settore con migliaia di posti di lavoro in pericolo da due anni. Vorrei essere punito con ventidue padre nostro, sedici atto di dolori, venticinque Ave Maria, mettici pure sei Salve Regina, ma non merito una denuncia penale.”

Angelo Duro: la vicenda

Come molti altri volti del mondo dello spettacolo anche Angelo Duro ha cercato di sensibilizzare i suoi fan sulla difficile situazione in cui si trovano molti lavoratori del settore dello spettacolo a causa dell’emergenza Coronavirus.

In tanti gli hanno espresso la loro solidarietà dopo la denuncia da lui ricevuta da parte del parroco a cui aveva sottratto l’altare lo scorso 2 settembre.

Contents.media
Ultima ora