Investi in Notizie.it e diventa editore del tuo giornale 🚀
Diventa socioInvesti e diventa socio di Notizie.it 🚀
Annabelle: storia della bambola posseduta dallo spirito di una bambina
Lifestyle

Annabelle: storia della bambola posseduta dallo spirito di una bambina

Annabelle

Una storia che ha dell'incredibile, ma che è stata confermata da diversi testimoni : Annabelle, la bambola posseduta dallo spirito di una bambina, esiste veramente!

La storia da brividi della bambola posseduta da una bambina chiamata Annabelle ha fatto il giro del mondo. E’ stata raccontata in un film uscito nel 2013, intitolato The Conjuring, che ha riscosso molto successo tra gli amanti del genere horror. Il film è basato su quanto è accaduto a partire dal 1970 ad una ragazza chiamata Donna.

Annabelle, la strana bambola

In quell’anno Donna ricevette in regalo dalla madre una bambola di pezza. Donna apprezzò il regalo e mise la bambola sul proprio letto come ornamento. Dopo solo pochi giorni Donna e al sua coinquilina Angie cominciarono a notare delle stranezze. Infatti la bambola veniva lasciata in una posizione, di solito sdraiata sul letto, ma quando le ragazze tornavano a casa la trovavano spostata, oppure coricata a pancia in giù, o addirittura su una sedia con le gambe accavallate.

Inquietanti fenomeni

La bambola non si limitava a cambiare posizione, ma addirittura le ragazze cominciarono a trovare strani bigliettini di carta.

Si questi c’era scritto con calligrafia infantile “Help us” oppure “Help Lou”, ovvero, aiutateci oppure aiutate Lou. Quando infine, un giorno, Donna trovò la bambola con il vestitino e le mani macchiate di sangue, non ebbe più dubbi. Decise di chiamare un esperto di paranormale per capire cosa stesse succedendo.

Il medium

Il medium venne a visitare la casa di Donna. Disse che una bambina di nome Annabelle aveva vissuto nella loro casa ed era morta all’età di sette anni. Spiegò anche che adesso lo spirito della bambina era entrato nella bambola, ma non era uno spirito maligno, bensì solo una bambina che voleva essere amata. Le ragazze si mossero a compassione, e decisero di tenere la bambola.

bambola

L’amico Lou e Annabelle

Donna e Angie avevano un amico di nome Lou, e lo ospitarono a casa loro per qualche giorno nonostante Lou non gradisse la vista della bambola. Una notte Lou riferì di essersi svegliato all’improvviso scorgendo Annabelle ai piedi del letto. La bambola cominciò a salire pian piano lungo le sue gambe, per piazzarsi sul torace e mozzargli il respiro. Nonostante questo spaventoso episodio, Lou rimase qualche altro giorno come ospite delle sue amiche. Una sera, mentre era seduto sul divano, udì dei rumori provenienti dalla stanza di Donna. Andando a controllare, trovò la stanza perfettamente in ordine e Annabelle gettata in un angolo. A quel punto avvertì distintamente una presenza alle sue spalle. La presenza lo afferrò per il torace e lo ferì, lasciandogli un totale di sette tagli sul petto, tre verticali e quattro orizzontali. I tagli guarirono in soli due giorni, ma ormai Lou era terrorizzato e scappò dalla casa delle sue amiche.

bambola

L’esorcismo su Annabelle

Donna a questo si rese conto che lo spirito di Annabelle non fosse, dopotutto, un’entità positiva desiderosa d’affetto. Decise così di rivolgersi a Padre Hegan, della chiesa locale, che la mise in contatto con Ed e Lorraine Warren, una coppia di investigatori dell’occulto. I Warren stabilirono che la Annabelle era manipolata da uno spirito maligno che in seguito avrebbe cercato di possedere una persona in carne e ossa, e che quindi Donna e Angie erano in pericolo. Decisero allora di chiamare un prete, il quale recitò un esorcismo nell’appartamento. I Warren a questo punto se ne andarono dalla casa, portandosi appresso la bambola per studiarla meglio.

Gli incidenti

Già durante il viaggio in macchina, Ed Warren rischiò diverse volte di essere coinvolto in un incidente, perchè a suo dire la bambola gettava un’influenza nefasta. Allora scese dalla macchina, avvolse Annabelle in una coperta e la cosparse di acqua santa, e così i Warren riuscirono a tornare a casa illesi.

Una volta a casa, scoprirono che la bambola si comportava come quando si trovava da Donna. Annabelle si spostava frequentemente da un luogo all’altro, oppure levitava e poi ricadeva a terra all’improvviso. Un prete vicino ai Warren, padre Bradford, andò un giorno a casa loro cercando di parlare con la bambola per calmarla e rassicurarla. Quella sera, andando a casa, il prete si trovò coinvolto in un incidente quasi mortale.

bambola

Il Museo dell’Occulto

A quel punto, i Warren decisero di liberarsi della bambola, mettendola in una teca e portandola al Museo dell’Occulto. Da quel momento, gli strani fenomeni cessarono, e la teca rimase nel Museo dove si trova ancora oggi.

C’è però un ultimo agghiacciante fatto da riferire. Recentemente un visitatore del Museo dell’Occulto, scettico di fronte alla storia della bambola, ha preso a pugni la teca sfidando la bambola a graffiarlo come aveva fatto con Lou. Non è successo nulla in quel momento, ma quando il visitatore se ne è andato dal museo con la sua moto, insieme alla sua ragazza, è rimasto vittima di un incidente stradale ed è morto.

© Riproduzione riservata

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche