> > Anniversario morte Simoncelli, l'emozionante lettera del padre

Anniversario morte Simoncelli, l'emozionante lettera del padre

marco simoncelli

A 11 anni esatti dall'anniversario della scomparsa del figlio Marco, il padre di Simoncelli lo ricorda in una speciale lettera.

Quest’anno il GP di Malesia cade esattamente il 23 ottobre, a 11 anni di distanza dalla scomparsa di Marco Simoncelli, il compianto pilota che il padre Paolo ha voluto ricordare in una lettera piena di emozioni e ricordi.

Anniversario morte Simoncelli, la lettera del padre Paolo

Oggi domenica 23 ottobre in Malesia si disputerà il GP di Sepang, a 11 anni esatti dalla scomparsa di Marco Simoncelli, e il padre Paolo ha voluto rendere ancora più speciale l’anniversario con una lettera intrisa di ricordi ed emozioni pubblicata da Repubblica:

“Cercare di raccontarvi Marco in poche parole è come chiedere a Reinhold Messner di scalare tutti i quattordici Ottomila, le montagne da ottomila metri del mondo, in un giorno solo.

Vi scrivo da un circuito che si chiama SIC, che ironia della sorte, non porta questo nome così perché è stato dedicato a mio figlio ma perché è l’abbreviativo di Sepang International Circuit, da molti anni tappa fissa del motomondiale. Io vi scrivo proprio dalla Malesia perché, come i più appassionati sapranno, dal 2012 gestisco un team in Moto3.

[…]Quest’anno il 23 ottobre cade di nuovo di domenica e la gara si disputa su questa stessa pista.

La Sic58 squadra corse, così si chiama il nostro team, sfilerà come sempre, con orgoglio, con i colori che erano di Marco. Se sono ancora in questo mondo nonostante sia una faticaccia, tra le più belle per carità, è perché il suo ricordo sia più forte del tempo che passa. Se sono ancora qui dopo undici anni, nonostante tutte le difficoltà, è perché lui è vivo dentro di noi, che lo ricordiamo come meglio sappiamo fare: correndo.

Mi è stato chiesto: “Paolo, hai voglia di scrivere di Marco per Repubblica?”. Mi sarebbero bastate nove semplici parole: Manchi Come L’Aria Marco, no anzi di più”, così scrive papà Paolo.

La tragedia a Sepang

Il 23 ottobre 2011 Marco Simoncelli, allora pilota della Honda, morì in un tragico incidente avvenuto al secondo giro della gara di Sepang.

Il pilota romagnolo scivolò all’esterno della curva, rientrando però all’interno della pista anziché scivolare sull’erba, per una dinamica inusuale.

Sic si ritrovò così sulla traiettoria di Valentino Rossi e Colin Edwards che purtroppo non riuscirono a evitare l’impatto. Sic rimase sulla pista senza casco, esanime.

Marco subì un arresto cardiocircolatorio che purtroppo il centro medico della pista non riusci a fermare, e il suo decesso venne confermato alle 16.56 a cause delle numerose fratture cervicali interne.