Investi in Notizie.it e diventa editore del tuo giornale 🚀
Diventa socioInvesti e diventa socio di Notizie.it 🚀
Antonietta Corinto: “La vita ti mette alla prova”, scriveva
Cronaca

Antonietta Corinto: “La vita ti mette alla prova”, scriveva

Antonietta Corinto
Antonietta Corinto

In preda alla depressione post parto, Antonietta Corinto ha deciso di suicidarsi. I suoi post su Facebook fanno commuovere

Si chiamava Antonietta Corinto la donna di 26 anni morta suicida all’ospedale Ruggi D’Aragona di Salerno. La giovane mamma suicida stava allattando il proprio figlioletto Vincenzo, nato soltanto qualche giorno fa. Subito dopo, ha compiuto il gesto estremo. Dopo aver aperto la finestra della stanza nella quale si trovava ricoverata all’indomani del parto, la Corinto, originaria della vicina località di Sapri, si è lanciata nel vuoto. Dopo un lancio nel nulla di oltre sei piani, si è schiantata al suolo. Una settimana fa aveva postato sul proprio profilo Facebook la foto della Madonna, pregandola e invocando la protezione delle donne incinta e dei loro nascituri. Ma la depressione ha preso il sopravvento, spingendola a tanto. A confermarlo sarebbe il suo ultimo post pubblicato.

I post di Antonietta

È Antonietta Corinto la giovane mamma che si è lanciata dal sesto piano dell’ospedale Ruggi di Salerno subito dopo aver allattato il suo bambino nato solo pochi giorni prima.

I presenti hanno cercato di fermarla, ma ogni tentativo è stato inutile. La donna è salita sul cornicione e ha affrontato il vuoto. La causa si pensa sia da individuare in una forte depressione post partum.

Su Facebook, sono tanti i post che testimoniano il periodo difficile che la giovane stava vivendo. È di venerdì 22 giugno 2018 l’ultimo post, in onore del figlio appena nato. “La vita a volte ti mette a dura prova”, così cominciava la sua dedica. “Ma io e te come facciamo da tanti anni insieme. Ci teniamo mano nella mano, affrontiamo tutto con coraggio e andiamo avanti, sfidando ogni ostacolo! Oggi siamo diventati genitori, la vita ci ha premiato e i miracoli esistono“, continua il post dedicato anche all’amore per il marito Gerardo, con cui si era sposato nel 2016. “Benvenuto al mondo piccolo scricciolo di mamma e papà”, conclude.

Antonietta Corinto

Il dolore di Antonietta Corinto

La depressione ha prevalso sulla gioia di Antonietta di essere diventata mamma.

Questo drammatico peso l’ha spinta a togliersi la vita.

Il mio cuore di mamma non ti abbandonerà mai e non smetterà mai di amarti ogni giorno della sua vita”, scriveva dolcemente sui social. Purtroppo, sono tante le donne che, dopo aver dato alla luce un bambino, devono fare i conti con la depressione post-parto. Una patologia riconosciuta e che richiede dei trattamenti adeguati nei casi più gravi.

Le forme più lievi vengono chiamate “baby blues”. Poi ci sono anche episodi più profondi e che richiedono un’attenzione particolare. Preoccupazione e ansia possono aggravarsi, così come l’insonnia e il malumore. Spesso si assiste alla perdita di appetito o di interesse nelle cose e nelle persone. Spesso, inoltre, non ci si sente sufficientemente pronti a diventare genitori. Le donne sono in preda alla paura di non essere in grado di svolgere nella maniera migliore il lavoro più difficile del mondo.

Purtroppo anche questo può essere passato per la testa ad Antonella Corinto.

© Riproduzione riservata

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche

Asia Angaroni
Asia Angaroni 1487 Articoli
Leva 1996, varesotta di nascita milanese di adozione. Dall’amore per la stampa e la verità alla laurea in Comunicazione. Amante della letteratura e dell’arte, alla ricerca costante di sapienza e cultura. Appassionata di cronaca sportiva e di inchieste, desiderosa di fare della parola il proprio futuro.