×

Anziana picchiata a Campobasso da due ragazze, i Carabinieri: “Violenza in stile Arancia Meccanica”

Anziana picchiata a Campobasso da due ragazze, per i Carabinieri quella fu una “violenza in stile Arancia Meccanica”: fu legata e trascinata per i capelli

Violenza disumana su un'anziana di Campobasso: due arresti

Sono stati resi noti i particolari della vicenda dell’anziana picchiata a Campobasso da due ragazze individuate dai Carabinieri, che hanno parlato di una “violenza in stile Arancia Meccanica”. I fatti risalgono al 31 maggio scorso, quando un tentativo di furto in casa si trasformò in un pestaggio insensato e brutale nei confronti di una 77enne

Anziana picchiata in stile Arancia Meccanica: l’orrore a maggio in quel di Campobasso

Ad essere nel mirino della magistratura per quel pestaggio sono due donne di 24 e 27 anni. Entrambe sono accusate di aver massacrato di botte una anziana signora, dopo un tentativo di furto. Le due donne, secondo le indagini dei militari, si divisero i ruoli: una entrò in casa per compiere il furto e l’altra si prestò a fare da palo, distraendo una vicina di casa. 

Pestaggio in stile Arancia Meccanica, anziana picchiata, legata e trascinata per i capelli

Ad un certo punto un improvviso blackout provocato proprio dalle due innescò la sarabanda di botte. La signora aprì la porta per verificare i contatori e a quel punto la 27enne le era balzata addosso addosso, facendola rovinare a terra ed ingiungendole di darle i soldi. In casa la violenza aveva avuto seguito: la 77enne venne legata ed imbavagliata con dello scotch, poi “afferrata per i capelli e scaraventata più volte con la testa per terra”. 

Arancia Meccanica e minacce di vendetta sulla figlia per l’anziana picchiata a Campobasso

Spiega la velina dei carabinieri sull’accaduto che “la violenza fisica, inflitta solo dalla 27enne, è stata accompagnata da quella verbale. La donna infatti ha ricevuto anche delle minacce che avevano ad oggetto la figlia a cui la donna, mentre l’aggrediva, intimava di fare del male in futuro”. La 77enne aveva poi trovato un modo per allertare i vicini, costringendo le due brute a fuggire, poi aveva perso i sensi e, appena rinvenuta, aveva allertato il 112 e messo in moto soccorsi ed indagini

Contents.media
Ultima ora