Apple: continua la lotta per la Privacy, anche sui criminali italiani
Apple: continua la lotta per la Privacy, anche sui criminali italiani
Apple

Apple: continua la lotta per la Privacy, anche sui criminali italiani

La crociata della Apple in difesa della privacy, sbarca anche in Italia.

Dopo gli assassini di San Bernardino, difesa anche la coppia dell’acido

AL TRIBUNALE DI MILANO – Lo scorso 28 dicembre Martina e Alexander hanno sfigurato con l’acido l’ex di lei, Pietro Barbini. I due sono stati condannati in primo grado a 14 e 16 anni di reclusione. In tutto questo che c’entra la Apple? Beh, c’entra, e non poco: si dà il caso che Alexander abbia un cellulare Apple, con sistema IOS 8 e sbloccarlo potrebbe aiutare a chiarire molti particolari della vicenda in cui lui e la sua compagna sono coinvolti. Ma la Apple, esattamente come a San Bernardino, per i killer che hanno ucciso un’intera comunità, ha diffidato gli uomini di giustizia di Milano dalla forzatura del contenuto dell’Iphone.

“Apple non ci consente di essere padroni del telefono e di avere a disposizione tutti i dati” sono state le parole il perito.

SOLUZIONE ALL’ITALIANA – Mentre in America la decisione dell’azienda di Cupertino diventa un caso politico e nazionale, perchè ci sono le primarie che porteranno alle elezioni per il nuovo presidente e ognuno vuole specularci sopra (Donald Trump ha invitato a boicottare la Apple attraverso un messaggio mandato dal suo Iphone…) in Italia la questione è stata più semplice: poiché il sistema operativo di Alexander è più vecchio e quindi meno sicuro, è stato dato incarico ad una azienda israeliana esperta in hackeraggi di crackarlo e consegnare il contenuto alla giustizia italiana.

Dalle prime ricostruzioni, si parla della presa visione di filmati di puro sadismo, che mostrerebbero come la coppia dell’acido amasse la violenza e quanto lo sfregio fatto a Pietro Barbini potesse quasi essere incline con la loro natura. Dal cellulare sono anche emerse foto e chat che ora saranno al vaglio della giustizia italiana, ma tra l’America e il Bel Paese parte una domanda che sarà decisiva nel futuro: cosa scegliere tra libertà e privacy?

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche

Modestino Picariello 758 Articoli
Giornalista e insegnante, amo poter raccontare la realtà in maniera chiara e semplice. Il più grande potere è nella conoscenza
Contact: Google+