Apple starebbe rallentando la produzione di iPad 2 per il lancio di iPad 3 nel primo trimestre? - Notizie.it
Apple starebbe rallentando la produzione di iPad 2 per il lancio di iPad 3 nel primo trimestre?
Apple

Apple starebbe rallentando la produzione di iPad 2 per il lancio di iPad 3 nel primo trimestre?

Apple starebbe gradualmente riducendo i volumi di produzione di iPad 2, una manovra in preparazione dell’avvio della produzione e del lancio del nuovo iPad 3 atteso entro il primo trimestre del 2012. L’indiscrezione emerge dal mondo dei costruttori e degli assemblatori che ruotano intorno alla Mela ed è riportata dal non sempre affidabilissimo DigiTimes. Gli addetti ai lavori riportano della graduale diminuzione di ordinativi per iPad 2 ma precisano che i piani di produzione per iPad 3 rimangono invariati.

Negli ultimi giorni il flusso di rumors sui iPad è aumentato considerevolmente, in molti casi con anticipazioni anche discordanti. Mentre viene data per scontata l’introduzione di un iPad 3 con schermo di qualità Retina e processore quad core Apple A6, i report dall’oriente hanno indicato come data di lancio il 24 febbraio, giorno scelto per celebrare il compleanno di Jobs. Nelle ultime ore la data di lancio è stata anticipata addirittura agli ultimi giorni di gennaio e non solo per un nuovo modello, bensì per almeno due configurazioni diverse per specifiche e prezzi: un iPad 3 top di gamma, un iPad 3 intermedio infine anche il mantenimento di iPad 2 come entry level.

Con il calo ora indicato in fase di produzione per iPad 2 non risulta chiaro se l’attuale tablet verrà o meno mantenuto a listino per offrire una alternativa più economica insieme al nuovo modello.

Per appurare se Cupertino sceglierà per i tablet la stessa strategia impiegata in iPhone, con l’affiancamento al nuovo modello di quello precedente, occorre attendere ulteriori fughe di notizie o, di questo passo, la presentazione ufficiale da parte di Apple. Ricordiamo che finora iPad e iPad 2 sono stati presentati e lanciati entro marzo-aprile.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche