Apple store: come conoscere le offerte e le promozioni dei prodotti
Apple store: come conoscere le offerte e le promozioni dei prodotti
Apple

Apple store: come conoscere le offerte e le promozioni dei prodotti

Apple store

In campo di prodotti elettronici, la Apple è una delle compagnie che detiene l'egemonia a livello mondiale. Vediamo come conoscere le principali offerte e promozioni degli Apple store.

In campo di prodotti elettronici sia per l’ambito pubblico sia per i singoli privati oramai da decenni due case più famose al mondo si contendono l’egemonia. Una di queste è l’arcinota compagnia Apple, guidata da Tim Cook da quando il fondatore Steve Jobs è scomparso nello scorso 2011. Gli appassionati degli articoli che portano il marchio della mela statunitense sanno di tutto riguardo la storia della Apple e del suo fondatore, considerato da molti un imprenditore visionario degno di uno fra i primi posti tra file manageriali a livello internazionale.

Le idee e i prodotti sfornati da Steve Jobs hanno fatto il giro del mondo. Di Apple store solo 16 se ne contano nel nostro paese. Ad ogni uscita di una nuova versione dell’articolo più popolare della Apple, l’iPhone, sono menzionate persino dai telegiornali le lunghissime file che clienti di tutte le età fanno davanti ai negozi per accaparrarsi lo smartphone più famoso al mondo per primi.

Storia della Apple

La Apple nasce nel 1976 a Cupertino, una cittadina della California, famosa tra i nerd per esser praticamente il cuore della rinomata Silicon Valley dove si racchiudono le più famose case di prodotti elettronici.

Vi hanno una sede ad esempio Hewlett-Packard, Symantec, Sun Microsystems, Olivetti. Nei lontani anni 70, i padri della Apple erano 3, un gruppo di informatici che lavorava nel noto garage di casa. Steve Jobs ed il suo omonimo Steve Wozniak si conobbero ad una conferenza durante la quale Wozniak presentò al pubblico il primo processore mai inventato prima.

Ronald Wayne arrivò per ultimo. L’innovazione che i due amici portarono in campo informatico fu l’idea di assemblare assieme al processore un monitor: con grande sorpresa dei più giovani, fino ad allora i computer ne erano totalmente sprovvisti. In secondo luogo, la macchina era provvista di memoria ROM e di un lettore dove salvare i vari programmi. Da lì in poi, tutto il resto è storia, come si suol dire. Nonostante il fautore sia deceduto, la mente della Apple è rimasta ancora fervida e produttiva. Infatti in questo nostro articolo sveliamo i progetti che la Apple aveva in serbo già nel 2013.

Come funziona un Apple store

Gli Apple store sono i negozi ufficiali in cui poter acquistare i prodotti informatici della Apple.

Il primo store in assoluto è stato aperto dallo stesso Jobs nel 2001. Durante l’inaugurazione sono stati persino invitati giornalisti e personaggi dei media a presenziare l’importante evento. Successivamente, la catena di prodotti informatici è piombata nelle grandi città degli Stati Uniti e nel resto del mondo. Attualmente si contano più di 400 Apple store in ben 16 paesi del mondo.

Nel 2004 è stato inaugurato il primo Apple store europeo aperto a Regent Street a Londra. La città di Torino può vantare l’Apple store più grande nel nostro paese, ne abbiamo parlato anche in questo articolo. La particolarità dello store, che sottolinea la lungimiranza a firma Apple, sta nella totale assenza di tavoli e banconi di modo che i commessi possano sedersi al fianco del cliente.

Il secondo Apple store in linea cronologica è stato aperto a Bologna. Sicuramente degno di nota e soprattutto motivo di orgoglio per il nostro paese, è notizia ormai nota l’apertura a Napoli di un centro di sviluppo Apple.

Si tratta di una scuola specializzata nella creazione di applicazioni con sistema operativo iOS. I negozi di Steve Jobs sono talmente rinomati per il loro design caratteristico che si sono meritati anche un premio nel campo dell’architettura e organizzazione degli spazi.

L’innovazione di questi negozi sta anche nella modalità di pagamento introdotta nel 2006. Anziché finalizzare una vendita nella canonica cassa con operatore, gli Apple store sono dotati di punti di pagamento self-service. Vengono chiamati casse EasyPay dove si paga in completa autonomia, e fiducia dobbiamo dire, attraverso il proprio palmare. Ma state tranquilli, per chi volesse pagare con carta di credito o contanti sono ancora disponibili le vecchie tradizionali casse con addetto. Una curiosità paradossale sta nel sistema operativo con cui sono programmate le casse EasyPay: niente meno che un sistema Windows.

Il personale di ogni Apple store è altamente qualificato. Suddiviso in ben 3 categorie, gli impiegati sono denominati “specialist”, “genius” e “creative” a seconda del compito che svolgono.

I primi sono i canonici commessi per eccellenza, assistono il cliente nella vendita, lo informano di eventuali offerte o promozioni. I genius sono praticamente i geni specializzati nelle riparazioni, nel risolvimento di quelle difficoltà tecniche tanto odiate dai più. Per farsi assistere è anche possibile prendere un appuntamento. Infine i creative sono una sorta di commesso personale che può aiutare un cliente nell’utilizzo del proprio Mac o nelle varie applicazioni della casa. Per chi non avesse bisogno di alcun tipo di aiuto, la Apple ha anche aperto il proprio store online.

Come sfruttare le offerte della Apple

Visitare in maniera autonoma l’Apple store online è il modo migliore per essere aggiornati sulle numerose offerte della Apple. La possibilità di gestire in piena autonomia in particolar modo le applicazioni da scaricare sui propri smartphone ha riscosso un grande successo soprattutto fra i più giovani. Il portale online infatti non ha limiti di orario, disponibile 24 ore al giorno per 7 giorni su 7.

Requisito indispensabile per aderire alle varie offerte è un account Apple.

Per cominciare, sul sito ufficiale è disponibile una sezione dedicata alle liquidazioni. Qui si può trovare ad un prezzo scontato ogni cosa tra: Mac autentici, iPad di varie versioni, iPod di differenti capienze e per finire anche TV Apple. Quella che senza dubbio è una tecnica di affiliazione ben pensata è l’offerta di una carta regalo in seguito ad ogni acquisto negli Apple store. Le offerte più ghiotte sono senza dubbio gli sconti di fine serie.

Per chi non fosse appassionato di prodotti nuovi e all’ultimo grido, il Mac oppure l’iPod di una versione non recentissima sono un ottimo acquisto o la perfetta idea regalo. In secondo luogo, per sfruttare le offerte e le promozioni della Apple è anche possibile rivolgersi al negozio di elettronica più vicino. Come ogni buon marchio, la mela statunitense si è guadagnata un posticino dedicato pressoché in qualsiasi negozio di prodotti informatici.

Quelli in offerta vengono segnalati puntualmente nei volantini del negozio che siamo abituati a ricevere anche a casa.

I prodotti Apple più venduti

In questo articolo abbiamo parlato tanto della storia della Apple, della genialità e fortuna del suo fondatore ma detto in parole spicciole, quali sono i prodotti informatici Apple più venduti? In materia di telefonia mobile, gli iPhone si meritano un capitolo a parte poiché ogni anno ne vengono venduti a bizzeffe in ogni angolo del mondo. L’anno scorso l’apparecchio che racchiude tutti insieme cellulare, lettore mp3 e mini computer ha raggiunto il miliardesimo pezzo venduto.

Parlando di personal computer invece, si hanno notizie di Mac venduti fino a 800 mila esemplari in soli 100 giorni. La Apple naturalmente non si limita soltanto a dispositivi dalle “grandi” dimensioni. Per ogni prodotto, è disponibile l’accessorio dedicato. Su Amazon ad esempio risultano fra i prodotti più venduti anche cuffie e auricolari per l’iPhone, cavi particolari per la sincronizzazione tra smartphone e computer, stazioni e supporti mobili sulle quali poggiare il proprio cellulare Apple, un oggetti molto richiesto fra i viaggiatori di tutto il mondo sono gli adattatori per le spine elettriche.

Strateghi e statisti dell’informatica affermano che in questo 2017 la Apple surclasserà le vendite sorpassando le concorrenti Microsoft e Google. Fino ad ora, la casa di Bill Gates detiene il podio con 260 milioni di articoli venduti. Mentre la Apple per ora ha segnato 248 milioni di vendite. Se le previsioni in campo informativo si riveleranno esatte, per la Apple quest’anno sarebbe il primo dal 2012 in cui i vari prodotti sono stati maggiormente acquistati di quelli firmati Microsoft.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche