×

Aree Blu e parcheggi inesistenti

Da qualche anno il Comune ha messo in pratica in vari quartieri di Genova le aree blu: zone in cui i residenti possono parcheggiare l’auto tutto l’anno con un bollino da 25 euro per la prima macchina e da 300 euro per la seconda. I visitatori, invece, devono pagare due euro per ogni ora di sosta. Fin qui tutto bene, se non fosse che il parcheggio non si trova lo stesso, ma almeno si dispone di un’area riservata.

Nel mese di luglio, però, nella zona H, in via Cesare Corte è stato effettuato il rifacimento del mantello stradale, necessario a causa dei numerosi buchi che presentava l’asfalto. Ma con sorpresa dei residenti la nuova segnaletica ha tagliato via parecchi parcheggi riservati, utili specialmente a color che vivono in Passo Barnabiti e Salita San Rocchino, che non hanno molte alternative al parcheggio.

Possibile pagare una tassa per parcheggiare e non sapere dove mettere la macchina? Se dobbiamo pagare che almeno ci sia un numero di posti adeguato agli abitanti!

1
Scrivi un commento

1000
1 Discussioni
0 Risposte alle discussioni
0 Follower
 
Commenti con più reazioni
Discussioni più accese
1 Commentatori
più recenti più vecchi
scoglio di levante

E’ stato effettuato un vero e proprio “blitz” estivo, con la scusa dell’asfalto e della segnaletica sono nati “posti moto” in salit a curva poco adatti alla sosta delle due ruote ( vedi vento e passaggio auto a pochi centimetri); ma la ciliegina sulla torta è il fatto che sono spariti almeno 40 posti auto, in buona parte per rendere il primo tratto di via Corte a doppio senso per favorire l’afflusso ed il deflusso dal garage ( privato )costruito sotto villa Gruber, complimenti all’amministrazione! per favorire un PRIVATO si penalizzano decine di cittadini che oltretutto pagano per posteggiare in… Leggi il resto »

Leggi anche