×

Arezzo, auto travolta da un treno in corsa

Il conducente dell'auto sarebbe passato con il semaforo rosso al passaggio a livello di Arezzo, non regolamentato da sbarra, e il treno lo ha travolto.

arezzo auto travolta treno

Paura in provincia di Arezzo, a Subbiano, dove un treno in corsa ha travolto un auto che stava attraversando il passaggio a livello nonostante il semaforo rosso.

Treno in corsa travolge auto sul passaggio a livello

Impatto inevitabile tra un treno in corsa e un’auto che passava sui binari.

È quanto avvenuto oggi, 18 maggio, a Santa Mama, nel comune di Subbiano, in provincia di Arezzo. Un treno in corsa sulla linea Arezzo-Stia ha colpito un’automobile che stava attraversando il passaggio a livello.

Sul posto un’ambulanza, i Vigili del Fuoco e i Carabinieri. Fortunatamente l’incidente non ha avuto gravi conseguenze. Il conducente del veicolo, un 42enne residente in Casentino, è stato soccorso in codice giallo e portato all’ospedale San Donato per accertamenti.

Illesi tutti gli occupanti del treno.

La ricostruzione dell’incidente

Secondo le prime ricostruzioni, il conducente dell’automobile sarebbe passato con il semaforo rosso al passaggio a livello. Ciò è stato possibile perché l’attraversamento non è regolato da sbarre. Fortunatamente, più circostanze hanno contribuito al fatto che l’incidente non si trasformasse in tragedia: il punto di impatto sull’auto e il treno che sotto curva stava rallentando la propria velocità.

Sulla questione è intervenuto anche il presidente della Lfi – La ferrovia Italiana -, Maurizio Seri, che si è occupato anche delle ricostruzioni:

«Strutturalmente è un punto in cui le sbarre non possono essere poste. È da anni che cerchiamo di chiudere questo passaggio a livello, perché è pericolosissimo. Purtroppo ci scontriamo anche con le resistenze locali. Stavolta è andata bene, dobbiamo attendere la tragedia per fare qualcosa? La viabilità alternativa c’è. Si allunga un po’, ma il prezzo da pagare con incidenti del genere mi sembra eccessivo».

Contents.media
Ultima ora