×

Ariete contro Giorgia Meloni: “Il suo programma è brutto e limitante”

Ariete contro Giorgia Meloni: l'artista giudica il suo programma "brutto e limitante" e invita i fan a non votarla.

Ariete contro Giorgia Meloni

Ariete, durante il suo concerto a Gallipoli, si è scagliata contro Giorgia Meloni, invitando i fan a non votarla. Come fatto da altre colleghe, anche lei ha chiesto ai seguaci di leggere bene il programma politico presentato dalla leader di Fratelli d’Italia.

Ariete contro Giorgia Meloni

Nel corso del concerto che sabato scorso ha tenuto a Gallipoli, Ariete ha parlato della situazione politica nostrana. In vista delle prossime elezioni straordinarie, fissate per il 25 settembre, l’artista ha chiesto ai fan di riflettere bene sul voto. Nello specifico, si è scagliata contro Giorgia Meloni, invitando i seguaci a leggere bene il suo programma, definito “brutto e limitante“. Prendendo in prestito le parole di Lucio Dalla – “E si farà l’amore, ognuno come gli va” – Ariete ha esordito:

“Nel 1979 una persona di quei tempi lì (Lucio Dalla, ndr) aveva già una mentalità più sviluppata del 40% della nostra politica italiana, il che mi spaventa tantissimo. Io non so se avete letto il programma che Giorgia Meloni ha proposto. Non voglio commentare a riguardo, perché non sono un politico. Voglio solamente dirvi di leggerlo e di pensare bene se voterete o se i vostri genitori pensano di votare quella persona lì, perché è limitante, brutto e ci sono tanti punti che non funzionano”.

L’attacco di Ariete a Giorgia Meloni

Ariete ha proseguito:

“Secondo me Lucio Dalla sarebbe molto triste nel leggere un programma del genere. Io penso che la politica debba essere democratica e quel programma lì non lo è. Non facciamoci mettere i piedi in testa, da cittadini tutti quanti, maggiorenni e non, da una persona che ci dice che offerte di lavoro dobbiamo accettare, come dobbiamo crescere i nostri figli, chi amare, quando farlo, ok?”.

L’artista non apprezza Giorgia Meloni e ritiene le sue idee più che limitanti. Ha tirato in ballo l’indimenticabile Lucio Dalla, sottolineando che anche lui sarebbe triste nel leggere il programma politico di Fratelli d’Italia.

Il discorso di Ariete appoggiato dai fan

Ariete ha concluso:

“Siamo un po’ tutti contro, Giorgia, mi dispiace. Qui invece siete tutti accettati per come siete, l’importante è che non facciate del male al prossimo, che è la cosa importante. Quindi amate chi ca**o vi pare, siate chi ca**o vi pare, l’importante è che vi vogliate bene. E viva Lucio Dalla”.

Al momento, la Meloni non ha replicato alle parole di Ariete.

Contents.media
Ultima ora