Arisa ha le lumache in faccia. Il trattamento di bellezza innovativo | Notizie.it
Investi in Notizie.it e diventa editore del tuo giornale 🚀
Arisa ha le lumache in faccia. Il trattamento di bellezza innovativo
Lifestyle

Arisa ha le lumache in faccia. Il trattamento di bellezza innovativo

Arisa

Arisa stupisce tutti con la sua ultima Instagram Story, dove si mostra con due lumache in faccia. Trattamento di bellezza o gesto ironico?

Attraverso le Instagram Stories, la cantante Arisa mostra il nuovo trattamento di bellezza per il suo viso: è a base di lumache. I fan rimangono molto stupiti e si chiedono perchè Arisa si sia messa proprio della lumache sulla pelle del viso.

Il nuovo trattamento di bellezza di Arisa

Arisa non rinuncia a concedersi momenti di relax e a dedicare del tempo per curare il proprio aspetto. Lo dimostra una delle ultime Instagram Stories della cantante, dove si mostra con due lumache sul viso. Prima sul naso e poi sugli occhi: Arisa resta impassibile mentre le lumache si spostano sul suo viso. Molti penseranno che si tratti di un insolito gesto da parte della cantante, contestata più volte soprattutto per il suo comportamento durante la scorsa stagione di X-Factor, e invece Arisa ha proprio ragione sull’utilizzo della lumache come trattamento di bellezza.

Arisa

Arisa

E’ noto infatti come la bava delle lumache abbia delle ottime proprietà per la cura della pelle, in particolare quella del viso.

Infatti rende la pelle molto liscia e levigata, nutrendola a fondo. Negli ultimi tempi si sta diffondendo la creazione di prodotti innovativi a base di bava di lumaca, e anche la loro vendita nonostante i prezzi siano piuttosto elevati rispetto ad altri. Tra questi prodotti si trovano creme, siero, fondotinta e tanti altri.

© Riproduzione riservata

1 Commento su Arisa ha le lumache in faccia. Il trattamento di bellezza innovativo

  1. Non mi sorprendo affatto, la bava delle lumache è un antirughe naturale davvero super! Anch’io da quando ho provato la crema alla bava di lumaca di Nuvò Cosmetic non me ne sono più separata, brava Arisa! 🙂

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche