Milano: arrestata donna che fece pipì sul banco De Corato
Milano: arrestata donna che ha orinato sul banco De Corato
Milano

Milano: arrestata donna che ha orinato sul banco De Corato

De Corato
De Corato

Individuata e arrestata la donna che fece pipì al banchetto di De Corato: in affidamento ai servizi sociali, non poteva allontanarsi dalla sua casa

È stata arrestata dalla polizia. Stiamo parlando della donna che nel pomeriggio di sabato scorso si era messa a urinare davanti al banchetto di Fratelli d’Italia in piazza Argentina a Milano.

Il blitz era scattato intorno alle 18 di ieri, quando tre antagonisti, arrivati in nella pizza milanese a bordo di una vettura, si erano diretti verso i militanti di Fratelli d’Italia. La Questura ha ricostruito la vicenda in una nota. “La donna, dopo essere scesa dall’auto, si era abbassata i pantaloni urinando. Aveva aggredito uno degli appartenenti al partito”. Subito dopo, sempre secondo la ricostruzione della polizia, anche l’uomo aveva aggredito alcuni passanti presenti al gazebo. La Digos ha identificato e denunciato due dei tre personaggi. Si tratta appunto di una donna di 40 anni e di un uomo di 44, accusati rispettivamente di atti osceni in luogo pubblico e lesioni.

Donna arrestata

Dopo la denuncia delle forze dell’ordine, sono scattati ulteriori accertamenti.

Da questi è emerso che la donna, con diversi precedenti per reati contro il patrimonio, si trova in affidamento in prova ai servizi sociali. Ma non è finita qui. Aveva anche l’obbligo di restare in casa dalle 23 alle 5 del mattino. Eppure dai controlli della Digos e del commissariato Scalo Romana è emerso che la 40enne non ha rispettato assolutamente il provvedimento. Gli agenti hanno informato dei fatti la procura e hanno chiesto la revoca della misura alternativa al carcere. Il documento in questione è stato infine firmato dal magistrato di sorveglianza. E per la 40enne sono scattate le manette.

Al gazebo di FdI, all’angolo tra piazzetta Argentina e corso Buenos Aires in pieno shopping milanese, Riccardo De Corato non era presente al momento della rappresaglia. Si trovava in un bar a prendere un caffè all’ora della aggressione. Saputo dell’accaduto, è intervenuto rivelando che la “ragazza” era una quarantenne di Gratosoglio, simpatizzante dei centri sociali.

De Corato stigmatizza l’aggressione

Riccardo De Corato ha poi meditato in merito alla rappresaglia mediatica.

Insieme a una cinquantina di militanti, De corso ha fermato per circa mezzora il traffico di shopping della domenica pomeriggio. Il tutto per cercare in qualche modo di stigmatizzare l’aggressione. Alla stessa non è seguito nessun tipo di solidarietà da parte del sindaco. De Corato, infatti, in qualche modo se l’aspettava. Si è trattato poi dell’occasione per i fotografi di immortalare Daniela Santanchè con il suo look militante, ovvero giacca militare con interno di pelliccia di volpe bianca. Daniela e Riccardo hanno occupato il corso dello shopping, mentre i milanesi in cerca dell’ultimo saldo hanno ascoltato i loro discorsi. Non sono mancanti gli applausi quando Daniela ha chiesto più senso patriottico. Poi il blocco stradale si è sciolto e il traffico ha ripreso come sempre il suo corso.

© Riproduzione riservata

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche

Melchioni Vega estrattore a freddo
57.99 €
99.9 € -42 %
Compra ora
DeLonghi Eo 2475 Silver
159 €
199 € -20 %
Compra ora
Nokia 3310 (2017) Dark Blue
84.5 €
Compra ora
Moleskine 12 Mesi - Agenda 2018 Settimanale Orizzontale Large Rosso
20.5 €
Compra ora