In arrivo 'A tutta birra', la maratona alcolica di 2 km
In arrivo ‘A tutta birra’, la maratona alcolica di 2 km
Milano

In arrivo ‘A tutta birra’, la maratona alcolica di 2 km

maratona
In arrivo 'A tutta birra', la maratona alcolica di 2 km

Il 5 novembre si terrà a milano una maratona alcolica. La corsa podistica è organizzata per finanziare la ricerca e la battaglia contro sclerosi multipla.

Amanti della birra e della corsa di tutta Milano unitevi contro la sclerosi multipla e segnatevi questa data importante: 5 novembre 2017. Si tratta di un divertente quanto bizzarro appuntamento. La birra e la maratona non sono mai state così vicino. All’evento possono partecipare al massimo 100 persone, e bisogna prenotarsi scrivendo a info@northernrunnersmilano.it, oppure presentandosi di persona in viale Suzzani 283, dove ha sede La 42 RunStation.

Maratona alcolica alternativa

In verità non si tratta esattamente di una maratona tradizionale. Il percorso è 2 km, e bisogna percorrerlo più volte che si può nei 45 minuti che i concorrenti hanno a disposizione. Ogni 4 km c’è a disposizione una birra per recuperare un po’ di energie. Il percorso parte dal tempietto del Parco Nord. Ad aver organizzato tutto è stata la Northern Runners Milano al Parco Nord.

maratona

Una nobile causa

C’è però un buon motivo per iscriversi, oltre al divertimento che è assicurato.

Il costo di iscrizione è di 10 euro (una cifra più che sostenibile per tutti), e l’intero ricavato andrà a sostegno delle attività di Parco Nord Milano e AISM – Associazione Italiana Sclerosi Multipla. Diamo una mano alla ricerca e a chi purtropo sta lottando contro questa terribile malattia semplicemente correndo e sorseggiando birra.

Sclerosi multipla in Italia

Ad oggi sono 114mila gli italiani colpiti dalla sclerosi multipla. Uomini e donne, anche di giovane età, giovani che devono fare i conti non con una malattia terribile, cronica e degenerativa. Purtroppo ad oggi non esiste una cura definitiva per la sclerosi multipla. È difficile determinare gli effetti terapeutici di trattamenti sperimentali, perché si tratta di una malattia caratterizzata per la maggior parte dei casi da remissioni spontanee.

Tuttavia, i farmaci attualmente impiegati riescono ad influenzare positivamente il decorso della malattia e di ridurne l’attività. Sono però un momentaneo e parziale sollievo. Ancora non rappresentano una soluzione definitiva al problema.

Gli obiettivi primari della terapia sono di impedire nuovi attacchi e di prevenire le disabilità. Come per qualsiasi trattamento medico, i farmaci utilizzati per la sclerosi multipla hanno però diversi effetti collaterali. Alcuni pazienti seguono trattamenti alternativi, anche se mancano studi scientifici affidabili a sostegno.

È chiaro che la ricerca deve andare avanti per poter migliorare le condizioni di queste persone sfortunate. Non si può restare insensibili di fronte a questa triste realtà. Ben vengano queste divertenti e nobili iniziative come quella di Milano.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche