> > Asia Argento e il suicidio Bourdain: "Se potessi gli direi che la vita è mer...

Asia Argento e il suicidio Bourdain: "Se potessi gli direi che la vita è meravigliosa nonostante tutto"

Asia Argento

Asia Argento ha rotto il silenzio dopo le illazioni in merito alla morte di Anthony Bourdain.

Dopo le prime indiscrezioni trapelate dalla biografia non autorizzata su Anthony Bourdain, Asia Argento ha deciso di difendersi pubblicamente.

Asia Argento: la morte di Bourdain

Nelle ultime ore in rete sono emerse alcune indiscrezioni circa i messaggi che Asia Argento avrebbe inviato a quello che era il suo compagno, Anthony Bourdain, poche ore prima che lui decidesse di togliersi la vita. In uno di questi l’attrice – che aveva litigato con lo chef – gli chiedeva di “smettere di rompere”. La questione ovviamente ha suscitato un putiferio in rete e in tanti hanno pensato che la colpa del suicidio dello chef potesse essere proprio della figlia di Asia Argento.

L’attrice si è difesa da simili illazioni e ha affermato: 

“Era strano, non era geloso. Era depresso, lo scriveva anche alla ex moglie, lui stava male, odiava il suo lavoro, la sua fama e i suoi fan. Il suicidio non nasce da una cosa sola, abbiamo litigato tante volte. La depressione è una malattia, soffriva di disturbo bipolare. Il suicidio è stata una forma di ricerca di sollievo da quei pensieri. Lui non ha chiesto aiuto, né a me né alla sua ex moglie.

Era strano quella sera, c’era qualcosa di strano, ma c’era il suo migliore amico con lui, ho pensato che si sarebbe sfogato con lui, purtroppo invece si è suicidato, non ci ha più visto. E’ un ammontare di motivi che ti porta al suicidio”, ha confessato l’attrice.