Assegno di ricollocazione: voucher fino a 5000 euro
Assegno di ricollocazione: voucher fino a 5000 euro
Economia

Assegno di ricollocazione: voucher fino a 5000 euro

Assegno di ricollocazione, al via le richieste
Assegno di ricollocazione, al via le richieste

Assegno di ricollocamento per i disoccupati da almeno 4 mesi che percepiscono il Naspi: cifre da 250 a 5000 euro.

È possibile presentare richiesta per ricevere l’assegno di ricollocazione. Sul sito dell’Anpal è presente una sezione in cui iscriversi e richiedere l’assegno per i disoccupati da spendere per cercare una nuova collocazione nel mondo del lavoro. L’importo va da 250 a 5000 euro a seconda del tipo di contratto cercato. Ecco i requisiti e le procedure necessarie per fare richiesta.

Assegno di ricollocazione: cos’è

L’assegno di ricollocazione è un voucher per i disoccupati che questi possono spendere per cercare una nuova collocazione nel mondo del lavoro. Non si tratta quindi di una somma di denaro erogata per acquisti personali. I soldi dovranno essere spesi unicamente per la ricerca di un nuovo impiego. La richiesta dell’assegno di ricollocazione dovrà essere fatta da parte del disoccupato attraverso il sito dell’Anpal, ovvero l’Agenzia nazionale per le politiche attive sul lavoro, o in un Centro per l’impiego. Il richiedente potrà poi scegliere liberamente l’ente da cui farsi assistere nella ricerca: lo stesso Centro per l’impiego o un’agenzia per il lavoro accertata.

L’importo

L’assegno ammonterà a una cifra compresa tra i 250 e i 5000 euro.

Un ventaglio di possibilità notevole. La somma effettivamente erogata al richiedente dipenderà dal tipo di contratto che sta cercando. Si parla di una cifra compresa tra i 250 e i 1250 euro per un contratto a tempo determinato che va dai 3 ai 6 mesi. Questa possibilità, però, è prevista solo per alcune regioni italiane: Basilicata, Calabria, Campania, Puglia e Sicilia. Per i contratti a tempo determinato superiori ai 6 mesi, l’importo andrà dai 500 ai 2500 euro. Infine, i disoccupati alla ricerca di un lavoro a tempo indeterminato (anche sotto forma di apprendistato) potranno ricevere dai 1000 ai 5000 euro.

Chi può fare richiesta

Non tutti possono però fare richiesta all’Anpal. Secondo le direttive attuali, hanno diritto all’assegno di collocazione solo i disoccupati da almeno 4 mesi che beneficiano del Naspi, ovvero dell’indennità mensile di disoccupazione.

Come fare richiesta

Per richiedere l’assegno di ricollocamento, è necessario accedere al sito dell’Anpal o recarsi di persona in un Centro per l’impiego.

L’ente scelto dal richiedente gli assegnerà un tutor che lo seguirà nella ricerca di un lavoro. Chi percepisce l’assegno avrà inoltre diritto a un periodo di formazione intensiva, mirata a uno specifico sbocco nel mondo del lavoro. Naturalmente, avrà anche l’obbligo di rispettare questi programmi e di svolgere tutte le attività indicate dal tutor. Sarà inoltre tenuto ad accettare qualora riceva un’offerta di lavoro adeguata. Se questi obblighi non saranno rispettati, l’ente dovrà comunicarlo all’Anpal e al Centro per l’impiego.

© Riproduzione riservata

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche

Lisa Pendezza
Lisa Pendezza 422 Articoli
Lisa Pendezza, nata nel 1994 a Milano. Laureata in Lettere con la passione per i viaggi, il benessere e la lettura, spera di riuscire a girare il mondo con una macchina fotografica in una mano e un romanzo nell'altra. Amante dei libri, si limita per ora a leggerne molti, con il sogno nel cassetto di scriverne uno.