×

Assegno unico, dal primo gennaio 2022 è possibile richiederlo

Assegno unico, dal primo gennaio 2022 è possibile richiederlo da parte praticamente di tutte le categorie di cittadini italiani che abbiano prole

Da oggi, primo gennaio, è possibile richiedere l'assegno unico

Assegno unico ed e universale per i figli a carico, dal primo gennaio 2022 è possibile richiederlo, con le domande che saranno esaminate subito ed a partire dal primo marzo con gli importi che verranno erogati. 

Assegno unico dal primo gennaio, e da marzo addio a (quasi) tutti i bonus sulla natalità

Perché dal primo marzo? Perché da quella data verranno meno alcune misure che quella dell’assegno unico ingloba e surroga, come l’assegno erogato dai Comuni ai nuclei familiari numerosi e l’applicazione in busta paga delle detrazioni fiscali per i figli fino a 21 anni di età in determinate circostanze. 

Gazzetta Ufficiale ed Inps: assegno unico dal primo gennaio, ecco a chi spetterà

La Gazzetta Ufficiale che ha in pubblicazione il decreto è uscita e l’Inps ha voluto ricordare l’operatività della misura.

A chi tocca l’assegno? A tutte le categorie di lavoratori dipendenti, pubblici e privati, ad autonomi, pensionati, disoccupati e inoccupati. E con l’arrivo dell’assegno unico scompariranno quasi tutti i bonus legati alla natalità, fatto salvo quello per gli asili nido

Tutte le misure abrogate con l’entrata in vigore dell’assegno unico dal primo gennaio

L’Inps spiega poi in dettaglio le misure in abrogazione:  il bonus mamma domani, l’assegno ai nuclei familiari con almeno tre figli minori, gli assegni familiari ai nuclei familiari con figli e orfani, il Bonus bebè e le detrazioni fiscali per figli fino a 21 anni.

Spiega una nota dell’istituto: “L’assegno unico non assorbe né limita gli importi del bonus asilo nido”.

Contents.media
Ultima ora