×

Assolto l’ex-campione di culturismo Mauro Rozza, uccise la moglie con 60 coltellate

Condividi su Facebook

Mauro Rozza, ex campione italiano di body building e di pesi massimi, è stato assolto. Secondo i giudici della prima Corte d’Assise di Milano è totalmente incapace di intendere e di volere. E così hanno deciso il ricovero obbligatorio per 10 anni in un’opsedale psichiatrico giudiziario.

Si chiude in questo modo la vicenda dell’ex-campione che nell’aprile 2009 uccise la moglie Maria Casamassima con sessanta coltellate nella loro abitazione milanese in via Bolama, quartiere Villa San Giovanni. I coniugi erano a Milano in vacanza. Vivevano quasi sempre in un appartamento a Miami Beach, in Florida, e venivano a Milano per passare le vacanze.

Rozza, 44 anni, soffriva di profonde crisi depressive ed era accusato di omicidio volontario per crudeltà e futili motivi.

Il pubblico ministero, Giancarla Serafini, aveva chiesto 20 anni di reclusione basandosi su una perizia psichiatrica che lo aveva riconosciuto “semi-incapace”.

Ora invece la sentenza dei giudici che hanno fatto svolgere una nuova perizia che ha riconosicuto lo stato di incapacità totale.

La redazione è composta da giornalisti di strada, fotografi, videomaker, persone che vivono le proprie città e che credono nella forza dell'informazione dal basso, libera e indipendente. Fare informazione, per noi, non è solo un lavoro ma è amore per la verità.


Contatti:

Scrivi un commento

1000

Contatti:
Redazione Notizie.it

La redazione è composta da giornalisti di strada, fotografi, videomaker, persone che vivono le proprie città e che credono nella forza dell'informazione dal basso, libera e indipendente. Fare informazione, per noi, non è solo un lavoro ma è amore per la verità.

Leggi anche