×

Astrazeneca, la ricercatrice Sarah Gilbert: “Le future pandemie potrebbero essere più letali”

Sarah Gilbert, ricercatrice di Astrazeneca, è preoccupata per gli scenari futuri e per la variante Omicron

Sarah Gilbert

La ricercatrice di Astrazeneca non è molto ottimista verso il futuro. Secondo la dottoressa dobbiamo fare molta attenzione e proteggerci il più possibile, in quanto potrebbero arrivare pandemie più letali.

Le previsioni della ricercatrice di Astrazeneca

A parlare è Sarah Gilbert, ricercatrice della casa farmaceutica Astrazeneca.

In una sua intervista ai microfoni della BBC, ha affermato che non sono state stanziate troppe risorse per la ricerca e sono necessari ulteriori finanziamenti in tutto il mondo per continuare a fronteggiare questo virus. Se si va avanti così, si rischia di vanificare tutti gli sforzi già fatti in quest’ultimo anno e mezzo. La dottoressa ha inoltre aggiunto che non è detto che questa sia l’ultima pandemia che affroteremo, in quanto ce ne potrebbero essere altre anche più letali e a tal proposito ha dichiarato che “non possiamo permettere una situazione in cui abbiamo passato tutto quello che abbiamo passato e poi scoprire che le enormi perdite economiche che abbiamo subito significano che non ci sono ancora fondi per la preparazione alla pandemia“.

La ricercatrice di Atrazeneca sulla variante Omicron

Abbastanza preoccupata anche per la variante Omicron, la dottoressa Sarah Gilbert ha invitato il mondo intero a non sottovalutare questa mutazione del virus, in quanto non è stata ancora studiata approfonditamente e potrebbe effettivamente rendere il vaccino molto meno efficace. Per tale ragione la prevenzione e la cautela devono essere il nostro pane quotidiano per impedire alla variante di diffondersi a macchia d’olio.

Ricercatrice Astrazeneca: i vaccini sono comunque efficaci per ridurre infezioni gravi

Bisogna fare attenzione però, la dottoressa Gilbert non ha espresso un parere pessimista nei confronti dei vaccini. Sarah Gilbert ha solo detto che i vaccini potrebbero avere efficacia minore. Questo implica comunque che i vaccini sono efficaci contro la variante Omicron e riducono il rischio di contrarre infezioni gravi e letali ed ospedalizzazioni. Quindi nel caso dei vaccinati, la variante Omicron, si manifesterebbe in forma lieve.

Contents.media
Ultima ora