×

Attacco kamikaze a nord di Baghdad: 4 morti e 9 feriti

Condividi su Facebook

Un attacco kamikaze è stato effettuato da uomini armati nel nord-est della capitale irachena di Baghdad. Un primo bilancio parla di 4 morti e 9 feriti.

Baghdad

Un attacco kamikaze è stato effettuato da uomini armati nel nord-est della capitale irachena di Baghdad. Un primo bilancio parla di quattro morti e nove feriti.

Baghdad, attacco kamikaze a nord della capitale irachena: il bilancio dei morti e feriti

E’ di quattro morti e nove feriti un primo bilancio dell’attacco kamikaze che è avvenuto nel nord-est della capitale irachena di Baghdad ed effettuato da alcuni uomini armati. A riferire tale notizia sono stati i media locali.

Nel frattempo è già arrivata una testimonianza oculare da parte di una persona citata dalla tv curda Rudaw: “Domenica, verso le 9 di sera è iniziato il caos nel quartiere al Jihad quando quattro uomini armati, due dei quali indossavano cinture esplosive, hanno aperto il fuoco all’impazzata sui passanti nella zona commerciale”, ha dichiarato il testimone.

Gli ultimi casi di attentati in Iraq

Quello avvenuto nel corso della scorsa serata è solamente l’ultimo caso che riguarda un attacco terroristico in Iraq. Lo scorso giovedì, infatti, è stato registrato un altro attacco, quando diversi uomini armati hanno aperto il fuoco contro un ristorante, per poi risalire in macchina e farsi esplodere in un posto di blocco sull’autostrada per Bassora.

In quel caso, l’attacco è avvenuto vicino alla città di Nassirya, a 300 km a sud di Bagdad, nella provincia di Zi Qar.

Questo attentato, che ha provocato in tutto sessanta morti e ottanta feriti, è stato rivendicato dal sedicente Stato Islamico (Is).

In un comunicato pubblicato da “Amaq”, che è l’organo di propaganda dell’Is, viene spiegato che ad eseguire gli attentati sono stati due kamikaze che facevano parte del gruppo jihadista, i quali, come descritto in precedenza, hanno attaccato un ristorante e un posto di blocco della sicurezza, provocando in questo modo l’uccisione di “decine di sciiti”.

Secondo quanto riferito dai media locali, l’attacco al ristorante, che era situato a sud-ovest della città di Nassirya, ha visto l’entrata in azione da parte di un kamikaze che si è fatto esplodere all’interno del locale, mentre altri tre o quattro uomini armati hanno aperto il fuoco contro gli avventori.

Tra i diversi morti di questo attentato si possono contare anche pellegrini iraniani in viaggio verso le città sante sciite di Najaf e Kerbala, nel nord del Paese.

Un testimone ha raccontato: “C’erano 4 autobus di pellegrini iraniani. Gli uomini armati hanno affiancato gli autobus e hanno sparato all’interno dei veicoli. Poi sono andati verso il ristorante aprendo il fuoco sulla gente, vecchi, giovani, non hanno risparmiato nessuno. Tutti quelli che c’erano sono stati uccisi”.

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Leggi anche

Entire Digital Publishing - Learn to read again.